venerdì 9 novembre 2012

Illustrando Un Sogno

Sono sparito da troppo tempo dal Blog, lo so, ma chi mi conosce sa che in questi ultimi mesi ho avuto a che fare con un travagliatissimo trasloco che non smette, ancora, di riservare antipatiche complicanze!!! (leggi: quella dei traslocatori è decisamente una brutta razza!!).

Appena ho avuto modo di riprendere un po' di fiato, mi sono rimesso sotto col Blog sulle serie Tv, Serie tv Lolly Tv (perché lo state leggendo, vero???), sempre aggiornato sulle ultime novità seriali. Però, ahimé, ho decisamente trascurato la mia "casa", il mio Blog personale Illustrando un Sogno! Che considero la mia anima - e che ancora mostra il Banner dedicato ad Halloween! Chiedo venia!

Ma la promessa è d'obbligo: Presto il Blog tornerà attivo come sempre...giurin giurello!!!

(Intanto, vi piace il mio logo?)

mercoledì 12 settembre 2012

Il Premio The Versatile Blogger per Illustrando un Sogno!

Pensavo che prima o poi avrei ricevuto l'Emmy Awards, un Oscar (nessuno recita meglio di me la parte di quello che sta a dieta), un Razzie Awards o al massimo vincere le Nazionali col Glee Club....ma invece è arrivato prima il "The Versatile Blogger", una sorta di premio a staffetta, che mi è stato "passato" dalla mia sorellona in pixel Tiziana, col suo bellissimo Blog (uno dei ventordicimila che cura) Attività Creative per Bambini!!! E sono davvero onorato di aver ricevuto questo premio proprio dalla stessa persona che ogni giorno pianifica come farmi fuori.

Rassegnati, non ce la farài mai...

Le regole, per chi riceve, sono semplici:

giovedì 6 settembre 2012

Harry Potter e la Fiala della Crescita...

Lo sappiamo tutti, nella vita si cresce. Ancor di più se hai passato gli ultimi 10 anni della tua vita sotto la lente di ingrandimento dei riflettori cinematografici.

E' un pò quello che accade seguendo le lunghe serialità, sia esse cinematografiche o televisive. Prendi ad esempio il (o meglio ex) piccolo della serie tv Due uomini e mezzo (Two and a Half Men), Angus T. Jones, un piccoletto paffutello nella prima stagione e un ragazzo quasi uomo, adesso che la serie è arrivata alla sua decima stagione televisiva.

Ed è quello che accade guardando tutti e sette i capitoli cinematografici di Harry Potter.

La scusa è nata l'altra sera, volendo rivedere il primo episodio di Harry Potter (esperienza che mi ha fatto capire che alle volte certe voglie dovrebbero rimanere tali.....), mi sono detto "Madonna della Pace!!"....

La curiosità quindi è stata quella di andare a vedere i protagonisti principali e alcuni dei loro compagni di avventure ad Hogwarts, come sono cambiati dal lontanissimo Harry Potter e la Pietra filosofale (2001), fino all'ultimo Harry Potter e i Doni della Morte (2011). Chiudendo il trittico con un'immagine recente degli attori, come appaiono nelle vesti umane di star del cinema "babbane".

Dopo il salto....l'atroce (per alcuni) verità. 

Paralimpiadi 2012 - Oro per Alex Zanardi
Un SuperHeroe tutto italiano

 AGGIORNAMENTO - 07/09/2012
Fresco di vittoria sul gradino più alto del podio nella 16 km a cronometro, Alex Zanardi fa il bis e si concede un'altra medaglia d'oro alle Paralimpiadi 2012 di Londra anche nella gara su strada di 64 km categoria H4, con il tempo di 2h00'32", precedendo il sudafricano Ernst van Dyk (argento) ed il belga Wim Decleir (bronzo).

Il Post giusto per il mio Blog che vive di sogni. Lasciamo Superman, Spider-Man o Batman alla fantasia fumettistica e cinematografica. Perché nella realtà abbiamo un supereroe tutto italiano dal potere mutante, forte come la roccia: la volontà.

Alex Zanardi, ex pilota di Formula 1, è infatti fresco vincitore della pregiata medaglia d'Oro, vinta nella cronometro individuale di ciclismo H4 delle Paralimpiadi di Londra con il tempo di 24'50''22 (Argento per il tedesco Norbert Mosandl con 25:17.40, mentre il bronzo è andato allo statunitense Oscar Sanchez con il tempo di 25:35.26, ndr). Un monito che deve farci da esempio per tutte quelle volte che sosteniamo di essere sfortunati, incapaci di vedere il nostro bicchiere pieno.
"Credo che la programmazione abbia fatto la differenza. Ho dato il massimo ed è bastato per regolare tutti quanti - ha commentato Zanardi - Se continuerò? Innanzitutto fra due giorni c'è la gara in linea poi non so vedremo. Io in ogni caso senza sport non so vivere. Mi considero una che ha avuto tantissimo nella vita e continuo ad aggiungere. Di questo non posso che ringraziare la Dea bendata"
Più Alex Zanardi per tutti. Grazie.

mercoledì 29 agosto 2012

S.H.I.E.L.D - La ABC e la Marvel preparano un nuovo pilot
Joss Whedon possibile co-sceneggiatore e regista della nuova serie.

Dopo l'eccezionale successo che The Avengers ha avuto al cinema (avete comprato il blu-ray uscito in questo giorni?) e l'inevitabile riconoscimento attribuibile all'indiscusso talento di Joss Whedon, era scontato pensare che il rapporto collaborativo tra il regista e la Disney non si sarebbe esaurito tanto presto.

ESCLUSIVO: La ABC ha recentemente ordinato un pilot sullo SHIELD (Strategic Hazard Intervention, Espionage and Logistics Directorate), l'organizzazione militare nata dalle pagine della Marvel Comics nell'ottobre del 1965. Un live-action, considerato uno spin off del Blockbuster cinematografico The Avengers, il film campione di incassi che lo ha rappresentato concretamente al cinema (ma era già apparso nel precedente Iron Man del 2008), e che nascerà dalla collaborazione tra Joss Whedon - probabile sceneggiatore e regista del pilot - la Marvel TV e la ABC Studios. Il nuovo progetto ruoterà attorno all'organizzazione militare, fondata da Nick Fury per combattere le più potenti organizzazioni criminali (terrestri e aliene) che minacciano l'equilibrio mondiale.

S.H.I.E.L.D. sarà scritto direttamente da Whedon con l'aiuto dei suoi collaboratori più fidati, suo fratello Jed Whedon e Maurissa Tancharoen. Lo stesso Joss sarà chiamato, impegni permettendo, ad occupare anche il posto di regista della nuova serie. La produzione del pilot, il primo ad ottenere la luce verde per diventare un progetto Marvel in live-action, ha tutte le carte in regola per debuttare uficialmente prima di quanto si immagini.

Joss Whedon, Jed Whedon e Maurissa Tancharoen, lavoreranno alla serie, insieme ai produttori esecutivi Jeffrey Bell e Jeph Loeb. Il progetto tra la Marvel TV e ABC Studios era in cantiere già da qualche tempo. All'inizio di questo mese, infatti, il CEO della Disney Bob Iger aveva annunciato di aver firmato un accordo esclusivo con Joss Whedon, che prevedeva la produzione del sequel de I Vendicatori e lo sviluppo di una serie live-action per la ABC in collaborazione con la Marvel Tv, quest'ultime entrambe di proprietà della Disney.



Il progetto segna il ritorno alla serialità televisiva di Joss Whedon, già creatore del supercult e straordinario Buffy The Vampire Slayer, a cui hanno fatto seguito Angel, Firefly e Dollhouse. Per ultimo, oltre a S.H.I.E.L.D., la Marvel TV ha in serbo un paio di altri progetti in fase di sviluppo presso gli ABC Studios, inclusa una nuova serie su Hulk.


fonte: Deadline

giovedì 23 agosto 2012

ESCLUSIVO: Il Pulcino Pio... l'ho ucciso io
Il trattore che lo ha ucciso era il mio.

E' Ufficiale. Questo Pulcino Pio rischia di diventare la versione de La Fiera dell'Est 2.0! Odio il Pulcino Pio, con lo stesso fervore con cui ho odiato il gatto virgola, e la vocina stridula "ti è arrivato un messaggio"!!! Ve possino....
Quantomeno, il defunto Pio ha dalla sua i video parodia più divertenti che si possono visualizzare su You Tube: il video ufficiale degli autori della canzone, quelli di Radio Globo (con dei bambini tenerissimissimi) e quello dei 4 ragazzi del gruppo I Blogger.





A seguire il video ufficiale del Pulcino Pio - realizzato in collaborazione da MEDITA, studio di animazione, con gli autori della musica e del testo, i ragazzi di Radio Globo - e il testo della superveloce filastrocca tormentone.

mercoledì 22 agosto 2012

SMASH - Touch Me

Allestire un musical su Marilyn Monroe è un lavoro duro ed estenuante e quelli di Smash, serie tv targata NBC, lo sanno molto bene.

"Touch Me" è una delle opere originali  - che si possono ascoltare durante la visione dei 15 episodi della prima stagione di Smash - e tra i suoi punti di forza vanta, oltre a rappresentare in chiave moderna il suicidio dell'icona hollywoodiana Marilyn Monroe, anche un testo e una musica ad opera del gruppo statunitense degli OneRepublic (tra i miei preferiti e che appaiono anche nel video, estratto dall'ottavo episodio della prima stagione).

Ah...a cantare è lei, la bravissima Katharine McPhee.



La canzone la si può trovare anche nella colonna sonora ufficiale di Smash, acquistabile facilmente sia su Amazon.it che DeaStore.

martedì 21 agosto 2012

Naturhouse, la dieta fantasma.
La perdita di peso ......del tuo portafoglio.

Discussione di Tesi Specialistica, marzo 2011. Poche settimane dopo riguardo le foto e mi trovo in estremo imbarazzo con me stesso per quel che vedo; non mi piaccio, tanto da pensare che se mi fossi presentato con un vestito rosso, qualcuno mi avrebbe sicuramente scambiato per il Gabibbo, e probabilmente chiesto l’autografo. E purtroppo, nonostante la mia autoironia – che mi ritrovo a chilate…per rimanere in tema – in questo caso sono esageratamente serio.

Penso dunque che fosse anche giunta l’ora di trovare un serio rimedio, per stoppare quella metamorfosi negativa a cui il mio corpo si stava sottoponendo.  È così che mi sono imbattuto, assolutamente per caso, con il tanto famoso Naturhouse, il centro di pseudo dimagrimento, che a quanto pare sta seriamente iniziando a spopolare anche sul suolo italico….il ché mi fa riflette sul branco di pecoroni e imbecilli che siamo, vivendo perennemente nel Paese dei Balocchi.

Ed ecco il perché di questo mio post-sfogo assolutamente autobiografico. Il vedere lo spot e le televendite in tv del centro Naturhouse, mi ha fatto seriamente girare le uova di Pasqua. Tanto da voler lasciare in rete la mia testimonianza, scaturita dalla mia personale esperienza.


lunedì 20 agosto 2012

"Shake It Out" di Florence & The Machine
Le cover: Smash VS Glee

Lei è Shake It Out, meravigliosa canzone del gruppo brittanico, di genere pop/indie, Florence and the Machine e contenuto del secondo album di inediti Ceremonials.

Questa dei Florence and the Machine è una canzone che fa sognare ad occhi aperti...sarà forse per quel tocco gospel volutamente enfatizzato che accompagna l'esecuzione, oppure sarà dovuto al fatto che ho avuto il piacere di ascoltare due trale cover più belle che Shake It Out possere mai avere. Quelle ascoltate in Smash e quella in Glee due serie tv americane che potrete conoscere meglio andando sul Blog di Serie tv - Lolly Tv.

Le amo entrambe, non so decidermi su quale sia la più bella. Chi mi conosce sa che (oltre alle serie tv) il Musical è tra i miei generi favori - non gli avrei dedicato la laurea specialistica altrimenti - e Smash e Glee sono due generi che dovete assolutamente vedere. Ascoltare per credere...

SMASH


GLEE



Super Mario o Penelope Cruz?
Chi perde paga pegno!

Penelope e Monica Cruz. La prima è una star del cinema hollywoodiano (l'ultimo avvistamento ufficiale è in To Rome with Love, con la regia di Woody Allen del 2012), mentre la seconda è conosciuta soprattuto in patria spagnola come ballerina e attrice nella serie tv Paso Adelante, conclusasi ormai da anni. La bellezza è straordinariamente identica, neanche fossero gemelle, anzi talmente uguali che pochi sanno che Monica è stata la controfigura della sorella ne I Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare (2010).

Ora si incontrano, sempre più belle in maniera vergognosa, per lo spot ufficiale che la Nintendo ha preparato per la sua console portatile, il Nintendo 3Ds (che più va avanti con i nuovi modelli e più sta perdendo sempre più pericolosamente la connotazione di "portatile").

Sfida tra sorelle, con finale divertente.



fonte: GossipBlog

venerdì 17 agosto 2012

Ennesima parodia per Call Me Maybe
Steve Kardynal, nuova piacevole scoperta del "YouTubeverse"

Scopro da poco l'ennesima versione/parodia della hit di Carly Rae Jepsen, "Call Me Maybe" (qui il precedente POST con i video-parodia) e rimango senza parole. Ma con solo tante e tante risate! Perché mi piace quando l'ironia la fa da padrona!

Un video con 1.6979.915 visualizzazioni e 241.697 preferenze (che aumentano ad ogni secondo) è una cosa pazzesca, chi è Steve Kardynal? Un folle o un meraviglioso e simpatico genio?





Link alla Pagina Ufficiale YouTube di Steve

mercoledì 15 agosto 2012

Cioccolato... mon amour!!!!
La ricetta (di cucina) che mi riesce sempre

Terza tappa della mia avventura con la Staffetta Di Blog in Blog! Ma cos'è "Di Blog in Blog" (si lo so, ma per contratto, ogni volta devo spiegare cos’è Di Blog In Blog! Augh!)?
Di BLOG in BLOG è una vera e propria staffetta tra blogger affini, ogni mese ci sarà un tema e si raccoglieranno le adesioni attraverso il gruppo organizzativo, il giorno 15 del mese usciranno tutti i post con in calce l'elenco degli altri blogger partecipanti. E per saperne di più, basta seguire i link alla pagina ufficiale Facebook e alla pagina del gruppo.

Questa terza mia partecipazione avrà come tema “La ricetta (di cucina) che mi riesce sempre”. E ovviamente, mica me ne potevo uscire con una ricetta veloce veloce, in un post veloce veloce. No. Rassegnatevi, il dono della sintesi non mi è stato elargito; quel giorno era disponibile solo la ricchezza e la sfiga. Ed io ho scelto un Kinder Bueno... 

Il tema mi è piaciuto subito. Tante cose mi sono frullate nella mente perché sono tanti i programmi di cucina - tra belli, meno belli, e assolutamente agghiaccianti - che ormai seguo. Ma, siccome sono un malato di Serie Tv  americane e inglesi (ma proprio tutte, sono uno di quelli che salterebbe un appuntamento importante perché c’è l’ultimo episodio di Lost o di Doctor Who) è stata proprio una serie dai toni favoleggianti, a metà strada tra Il favoloso mondo di Amélie e il Big Fish di Tim Burton a giungermi immediatamente alla mente. Ovvero Pushing Daisies. Un sogno di serie tv, prematuramente cancellata a causa dello sciopero degli sceneggiatori americani del 2007/2008. E la trama è presto detta. Così capirete il collegamento col tema di questo mese.

lunedì 13 agosto 2012

Olimpiadi finite? Faciamo un ripasso di tutti i Doodle di Google!!

Dopo una cerimonia di chiusura caotica e a tratti emotivamente celebrativa (Lennon e Mercury nel cuore), i giochi olimpici di Londra hanno calato il sipario, dando appuntamento a Rio 2016.

E ovviamente ve ne sarete accori, per tutto il corso dei Giochi Olimpici (qui tutti i vincitori del nostro medagliere), Google ha dedicato ogni giorno un doodle “olimpico” diverso, celebrando alcune delle specialità presenti nella manifestazione. Una carrellata veloce della simpatica iniziativa.



domenica 12 agosto 2012

Addio Londra 2012, arrivederci a Rio 2016!
Il medagliere italiano

Le Olimpiadi 2012 si sono ormai concluse ufficiosamente, ma l'ufficialità giungerà tra poche ore, al termine della (si preannuncia bellissima) cerimonia di chiusura dei giochi - intitolata "A Symphony of British Music" e dedicata alla musica del Regno Unito degli ultimi cinquant’anni - che spegnerà il braciere olimpico, posto all'interno dell'Olympic Stadium di Stratford, e passerà così il testimone alla nuova staffetta di torce olimpiche che giungeranno alla loro meta tra quattro anni....ovvero ai giochi olimpici di Rio 2016.

Il medagliere italiano è stato soddisfacente, tra delusioni (qualche oro forse defraudato), altre delusioni delusiosissime (quel nuoto, sconosciuto) e vere rivincite (il bronzo della pallavolo maschile). Vediamo i nostri campioni Oro Argento e Bronzo, iniziando da colui che sarà il nostro portabandiera nella cerimonia di chiusura: Daniele Molmenti, oro al Kayak k1 a slalom maschile.

Tutte le immagini dopo il salto.

venerdì 10 agosto 2012

"Call Me Maybe" di Carly Rae Jepsen
Le parodie del tormentone 2012

"Call Me Maybe", canzone pop orecchiabile che dopo il primo ascolto ti entra dritto nel cervello e non ne esce più - molto probabilmente partorita da una mente malata - ha improvvisamente portato alla ribalta la sconosciuta Carly Rae Jepsen, 26enne canadese, che ha al suo attivo una semplice partecipazione alla quinta edizione del "talen" Canadian Idol, dove si è classificata solo terza, e che adesso si ritrova ai primi posti delle classifiche dei singoli più venduti.

Ho resistito, lo ammetto. Volevo snobbare questo che ormai è diventato un tormentone virale, e che può trasformarsi in un trampolino di lancio per la giovane idol, oppure nella sua più dolorosa meteora. La risposta si avrà col tempo, quel che diverte di più, però, sono le decine di parodie che ne sono nate. Una più curiosa dell'altra...

Vediamo il video ufficiale (con un happy ending molto "moderno") e alcune delle aprodie più divertenti.....e occhio, ascoltate la canzone non prima di aver consultato il consiglio del medico. Può diventare una malattia!!!



giovedì 9 agosto 2012

E' ufficiale: Joss Whedon scriverà e dirigerà anche The Avengers 2

Gli Eroi più potenti della Terra - e i loro fan - hanno adesso un motivo per festeggiare. Joss Whedon, già regista del Blockbuster della Marvel, The Avengers, ha ufficialmente firmato l'accordo con la Casa delle Idee, che lo pone così in camera di regia e assoluto sceneggiatore dell'attesissimo seguito del film sui Vendicatori.

Joss Whedon ha firmato un accordo in esclusiva che lo unirà alla Marvel Studios, fino alla fine di giugno 2015. La partnership tra i due, però, non si esaurirà al solo lungometraggio. Infatti, come parte di tale accordo prevede, Whedon scriverà e dirigerà sì "Marvel’s The Avengers 2", ma soprattutto, contribuirà anche a sviluppare una nuova serie live-action per la Marvel che andrà in onda sulla ABC Television. Contribuendo creativamente alla fase di successo che ha investito i supereroi di The Avengers al Cinema, trasferendola anche al media televisivo.

Tocca quindi tenere sott'occhio il sito di Marvel.com per aggiornamenti futuri; nel frattempo è già possibile preordinare da tempo il dvd e blu-ray di The Avengers, in uscita il 28 di questo mese.


Infine da prendere nota che oltre a "Marvel's The Avengers 2", la Marvel Studios è già a lavoro su una lunga ed interessante lista di film basati sui personaggi Marvel più famosi degli ultimi anni, tra cui:
  • "Iron Man 3", il 3 maggio 2013;
  • "Thor: The Dark World", in data 8 novembre 2013;
  • "Captain America: The Winter Soldier", il 4 aprile 2014;
  • "Guardians of the Galaxy", il 1 ° agosto 2014;
  • e infine "Ant-Man".

fonte: MARVEL.COM

Prendere nota: mai dare della 'fifona' ad una tartaruga!

Una cosa è certa...non guarderò mai più la mia, dolcissima, tartaruga allo stesso modo.....argh!



fonte: TgCom

martedì 7 agosto 2012

Superman è Man of Steel
In Italia sarà "L'Uomo D'Acciaio"

Titolo originale: Superman: Man of Steel
Trama: Il giovane reporter del Daily Planet, Clark Kent (Henry Cavill), si aggira per il mondo impegnato in diverse avventure, e proprio quando è costretto a ricorrere ai suoi superpoteri per risolvere una crisi tra due tribù dell’Africa Occidentale, decide di fare ritorno a Smallville per scoprire la verità sulle sue origini e sull’arduo compito che gli è stato affidato
Regia: Zack Snyder
Soggetto: David S. Goyer, Christopher Nolan
Sceneggiatura: David S. Goyer
Produzione: USA 2013
Interpreti e personaggi
    Henry Cavill: Superman/Clark Kent
    Amy Adams: Lois Lane
    Russell Crowe: Jor-El
    Kevin Costner: Jonathan Kent
    Diane Lane: Martha Kent
    Michael Shannon: Generale Zod
    Ayelet Zurer: Lara Lor-Van
    Laurence Fishburne: Perry White
    Harry Lennix: Generale Swanwick
    Antje Traue: Faora
    Christopher Meloni: Colonello Hardy
    Richard Schiff: Dr. Emil Hamilton
Effetti speciali: Anthony Julio
Musiche: Hans Zimmer
Scenografia: Alex McDowell
Genere: Azione, Avventura, Fantascienza
Data d’uscita: giugno 2013




Il Reboot di Daredevil affidato alla regia di Joe Carnahan, già dietro il remake di A-Team

Ancora scottata dalla dipartita in postazione di regia di David Slade, già conosciuto per l'horror 30 Giorni di Buio, secondo la ben informata Variety, la 20th Century Fox ha deciso di affidare quindi a Joe Carnahan (suo il remake cinematografico di A-Team e The Grey) il posto vacante creatosi nella regia del Reboot di Daredevil, il fumetto di casa Marvel che deve il suo successo al grande Frank Miller.

La Marvel - la Casa delle Idee - preoccupata di perderne i diritti, nel caso in cui lo studio non avvii la produzione del reboot entro il 10 ottobre 2012, ha riferito di essere disposta  a restituire i diritti di alcuni personaggi che gravitano intorno al gruppo dei Fantastici Quattro - ovvero Galactus e Silver Surfer - in cambio di un termine di scadenza più flessibile.

Quest'ultimo è particolare non di poco conto, perché permetterebbe così a Josh Trank (Chronicle) - pronto a dirigere il prossimo capitolo dei Fantastici 4 - di focalizzarsi maggiormente sulla vera nemesi della fantastica famiglia, Doctor Doom.






fonte: SciFi NOw/Uk

mercoledì 18 luglio 2012

Christopher Nolan vuole un nuovo film su Catwoman

Christopher Nolan così come avrebbe fatto con Batman, il cui ultimo capitolo della trilogia, The Dark Knight Rises, sarà nei cinema dal prossimo 20 Luglio, avrebbe anticipato ad Access Hollywood di essere fortemente interessato alla realizzazione di uno spinoff, incentrato sulla figura di Catwoman, che in The Dark Knight Rises avrà il volto dell'attrice Anne Hathaway. Ora che nel capitolo finale di Batman avrà ufficialmente il suo reboot il personaggio di Catwoman, Nolan desidera che Selina Kyle continui la sua nuova vita oltre il capitolo cinematografico dell'Uomo Pipistrello.

"Anne è stata incredibilmente precisa nell'accedere alla psicologia del personaggio. Ha davvero costruito tutto da se, partendo da zero, è stato solo un piacere vederla all'opera," ha affermato il regista ad Access Hollywood, durante la presentazione ufficiale di The Dark Knight. "Le cose che fa su quei tacchi non sono da prendere alla leggera."

"E' un personaggio incredibile e siamo molto contenti di vedere lei interpretarla, speriamo anche che il pubblico mostri lo stesso entusiasmo nel rivederla ancora in quei panni", ha continuato.

E proprio speranzoso di questa voglia da parte del pubblico di rivedere il personaggio interpretato da Anne Hathaway, Nolan sarebbe disposto a ritrovarsi al timone di uno spin-off su Catwoman?

"Per me, con Gotham e questi personaggi ho finito, dando tutto quello che potevo dare. Ho raccontato la nostra storia e io sto andando avanti ", ha detto ad Access, spiegando che a lui piacerebbe vedere Anne interpretare di nuovo il personaggio, ma sotto la guida di un altro regista. "Certo che se lo merita, lei è incredibile."


Il regista era anche pronto a rifiutare qualsiasi proposta di un quarto capitolo del suo franchise su Batman.

domenica 15 luglio 2012

Illustrando La Fortezza della Solitudine
L'angolo della casa che amo di più

Seconda puntata della mia avventura con la Staffetta Di Blog in Blog! Ma cos'è "Di Blog in Blog".

Di BLOG in BLOG è una vera e propria staffetta tra blogger affini, ogni mese ci sarà un tema e si raccoglieranno le adesioni attraverso il gruppo organizzativo, il giorno 15 del mese usciranno tutti i post con in calce l'elenco degli altri blogger partecipanti. E per saperne di più, basta seguire i link alla pagina ufficiale Facebook e alla pagina del gruppo.

Quindi 3, 2, 1....Scoprite l'argomento di questo mese! Allons-y!!!

Strano argomento quello di questo mese; ma al tempo stesso potenzialmente interessante. Il tema de "L'angolo della casa che amo di più", mi fa venire alla mente due programmi che solitamente mi capita di seguire quando mi trovo a fare zapping convulsivo tra l'inutilità dei vari canali del digitale terrestre. Il primo è Le case più verdi del mondo, trasmesso giornalmente da Rai 5 (canale 23 del dgtv), mentre l'altro è Teen Cribs, con una base quest'ultimo più da "bimbominkia", e trasmesso infatti ogni giorno da MTV Italia (canale 8 del dgtv).

Nel primo canale, coppie di ecologisti presentano a noi spreconi destinati all'Inferno come si possa costruire con poche centinaia di migliaia di euro (e che saranno mai! tsz!) una casa perfettamente ecosostenibile. Potrebbe capitarci di sentire cose del tipo "Eccoci nella nostra immensa casa ecologica...bla bla....noi abbiamo i pannelli solari....bla bla....il salotto è costruito direttamente dentro la collina che circondava la zona della casa....bla bla....eccovi un tavolo di quercia secolare....". Cioé, tutta una serie di abitazioni che sembrerebbero partorite dalla mente di Renzo Piano in collaborazione con Greenpeace!!! E che quando decidi, sventuratamente, di informarti sui costi scopri che per case del genere dovresti accendere un'ipoteca secolare sulla tua casa, sulla tua macchina, su tua nonna e quasi sicuramente anche aggiungere un'ipoteca sulla casa, sulla macchina e sulla nonna di qualcun altro!!!

Mentre nel secondo programma, Teen Cribs, vediamo dei bimbetti ricchi da far paura, che senza pudore e vergogna ti sbattono in faccia le loro case super accessoriate con qualsiasi tipo di lusso esistente sulla faccia della Terra (e probabilmente non bastando questa faccia, se la fanno prestare anche da Marte e da Mercurio). In pratica il programma ti presenta la magione di questi quindicenni straviziati che hanno talmente una barcata di soldi (o quantomeno i loro genitori), che non hanno ricevuto delle semplici camere, ma riservato intere aree della loro abitazione-Stato! E strabuzzi gli occhi quando senti che, ridendo, affermano con tranquillità (come se il difettoso sei tu che non ce l'hai) che dentro casa c'è una pista da bowling per quando vengono gli amici. O una mega piscina di lusso, accessoriata e riscaldata per quando vengono gli amici. Oppure una immensa sala da giochi con ogni ben di Dio tecnologico, per quando vengono gli amici. O invece una sala cinematografica con poltrone lussuose, per quando vengono gli amici. E ogni volta che ti mostrano queste stanze vedi flotte di minorenni spanciati ad oziare o a giocare fra di loro, non calcolando di striscio il padrone di casa... Ok, e qui capisci due cose fondamentali:
Punto 1 - Gli amici di questi vanno in casa loro solo per i lussi, e mica per amicizia! Gli amici che si merita, in sostanza!
Punto 2 - Ora ho capito perché in casa mia non è (quasi) mai venuto nessuno!!! Io avevo il Game boy Advance quando tutti bramavano la Playstation 3!!! Farabutti!

sabato 16 giugno 2012

Maniaci Seriali - Le serie tv e i loro fan
di Chiara Poli, con prefazione di Leo Damerini

Chiara Poli è un'istituzione. Se nell'intera galassia tutte le razze aliene temono la potenza di Doctor Who, ecco lei è la nostra Doctor Who della Terra. Colei che tutti gli scribacchini, fanta giornalisti di serie tv o pseudo tali devono assolutamente temere.

Dopo un numero spaventoso di articoli, saggi, speciali, monografie sulle nostre serie tv, e dopo i bellissimi "La vita è un Telefilm" (scritto a quattro mani col fantastico Leo Damerini) e "Ammazzavampiri" (la prima e indiscutibile guida sulla serie tv Buffy The Vampire Slayer, ormai fuori catalogo e che prima o poi la Poli riscriverà solo per me), ecco la nuovissima fatica letteraria di Sua Altezza Seriale: "MANIACI SERIALI - Le serie tv e i loro fan" in uscita martedì 19 giugno, direttamente ed esclusivamente in modalità e-book.

Leggiamo insieme il comunicato stampa:

COMUNICATO STAMPA
Edizioni di Cineforum
presentano

Maniaci seriali:
le serie tv e i loro fan di Chiara Poli

Dal 19 giugno 2012 l'ebook di Chiara Poli per le Edizioni di Cineforum, con Prefazione di Leo Damerini sarà disponibile su: cineforum.it, Amazon Kindle Store, iBookstore, Ultimabooks.it, ibs.it, bol.it, lafeltrinelli.it, mediaworld.it, libreriauniversitaria.it, e in molti altri store. Il libro sarà acquistabile nei formati: ePub, PDF e Mobi.

Chi sono i maniaci seriali? Come ci si “innamora” di una serie tv? Quali meccanismi ci sono alla base dei processi d’identificazione con storie e personaggi? Com’è cambiata la fruizione dei telefilm in Italia?
Queste sono alcune delle domande alle quali risponde Chiara Poli, giornalista esperta di serie tv da 5 anni al lavoro sui contenuti dei siti ufficiali delle reti FOX italiane. “Maniaci seriali” è disponibile esclusivamente in ebook per ragioni che l’autrice spiega nel libro e acquistabile presso numerosi store on line. Il volume contiene un’analisi della “mania” per i telefilm, della passione che spinge al “consumo di massa” delle serie tv tutti quei telespettatori che non si perdono una puntata della loro serie preferita. O delle due, dieci, venti serie che preferiscono.

I maniaci seriali, come spiega nella prefazione Leo Damerini – fondatore dell’Accademia dei Telefilm, ideatore del Telefilm Festival, autore del “Dizionario dei Telefilm” e co-autore de “La vita è un telefilm” insieme alla Poli – sono quelli che “vivono i telefilm sulla propria pelle, che ci interagiscono manco fossero in Videodrome. Quelli che senza una serie tv a sera (se possibile, anche di mattina e pomeriggio, tempo permettendo), non vanno a nanna tranquilli. Quel folto pubblico, sempre di più, che dopo la fine di Dr. House o delle Desperate Housewives sfoggia il lutto al braccio”.
Chiara Poli, conosciuta col soprannome de “La maniaca seriale” grazie al suo canale YouTube e alla sua rubrica per Tiscali Spettacoli dedicata alle serie tv, mette a frutto la sua esperienza decennale come giornalista e scrittrice specializzata in telefilm per riflettere sul modo in cui i racconti seriali influiscono sull’umore di chi li segue, su come la loro colonna sonora diventi parte integrante della vita dei suoi fan, sugli interventi della censura che colpisce le serie in Italia e sul modo in cui la pay tv ha rivoluzionato la fruizione televisiva nel nostro Paese.
Con lo sguardo attento ed esperto di una professionista del settore con un curriculum unico nel suo genere, Chiara Poli ci accompagna attraverso un viaggio fatto di testa e di cuore, di conclusioni maturate dall’esperienza lavorativa e dalla passione di quel cuore di fan che l’autrice mostra apertamente fin dagli esordi della sua carriera.

A conclusione del percorso di riflessione sul rapporto fra i telefilm e i loro fan, “Maniaci seriali” dedica un capitolo a Lost e uno a The Walking Dead: due serie che hanno coinvolto in modo diverso, ma altrettanto importante, la platea mondiale delle serie tv. All’interno del libro sono numerosi gli esempi che fanno riferimento anche ad altre serie, fra le più amate e seguite di oggi e di ieri: Buffy (oggetto del primo libro di Chiara PoliAmmazzavampiri – il primo libro italiano sul serial tv Buffy”, Edizione ETS – Edizioni di Cinefourm, 2003), Angel, X-Files, Star Trek, True Blood, Il trono di spade, Dexter, Scrubs, Medium, Grey’s Anatomy, Sex and the City, C’era una volta, Desperate Housewives e tante altre.

Maniaci seriali” è un’opera unica nel suo genere, strettamente legata alle esperienze personali dell’autrice che si mette in gioco in prima persona e ricca di momenti emozionanti.
Con l'opera di Chiara la quadratura del cerchio è compiuta” chiosa ancora Damerini nella prefazione “Dopo una decade di sdoganamento del genere seriale compiuto sui media, anche attraverso saggi e pubblicazioni specializzate, ecco un mirabile ritratto a tutto campo - in più di un'occasione toccante - dell'anima e del cuore che pulsano tra i seguaci delle serie tv. Capire loro, attraverso gli occhi dell'autrice, è tanto emozionante quanto far sedere sul nostro divano i protagonisti dei telefilm preferiti.

“Maniaci seriali: le serie tv e i loro fan” di Chiara Poli, Edizioni di Cineforum
Ebook disponibile on line dal 19 giugno 2012  al prezzo di € 6,90

Edizione: Edizioni di Cineforum
Autore: Chiara Poli
Collana: Cineforum ebook
Prezzo: € 6,90
INFO: CINEFORUM - Via Pignolo, 123 - 24121 Bergamo
Tel. +39.035.36.13.61 - Fax +39.035.34.12.55
e-mail: info@cineforum.it - http://www.cineforum.it



fonte: Cineforum

venerdì 15 giugno 2012

Illustrando una meta da sogno
La meta di vacanza che consiglieresti e perché…

Parte l'avventura della Staffetta Di Blog in Blog, come avevo già preannunciato il mese scorso in questo post. Talvolta quindi capiterà leggere qualcosa che riguarderà argomenti che appariranno inizialmente totalmente off topic dal resto del Blog. Ma sappiate che anche quegli argomenti, anche se scelti da altri e non da me, a prescindere dall'argomento che deciderò di affrontare,  mi rispecchieranno in tutto. Anche quelli saranno un riflesso della mia persona.

Ma ripeto, per chi non lo sapesse cos'è "Di Blog in Blog".
Di BLOG in BLOG è una vera e propria staffetta tra blogger affini, ogni mese ci sarà un tema e si raccoglieranno le adesioni attraverso il gruppo organizzativo, il giorno 15 del mese usciranno tutti i post con in calce l'elenco degli altri blogger partecipanti. E per saperne di più, basta seguire i link alla pagina ufficiale Facebook e alla pagina del gruppo.

Quindi 3, 2, 1....Scoprite l'argomento di questo mese! Geronimooo!!!

In un periodo di crisi come questo, consigliare non solo una meta di vacanza, ma addirittura il fare una vacanza, diventerebbe un consiglio fuori luogo, che meriterebbe quanto meno di essere denunciato! Ma il caldo giugno ha portato un sole bollente, che con gli interessi spingerà molti di noi a cercare mete turistiche nella speranza di trovare poche settimane di pace e relax. Ma prima bisognerebbe fare qualche conticino in tasca…

Il ché mi ha fatto riflettere sull’argomento, arrivando a pensare che il concetto di vacanza ci porta automaticamente con la mente fuori dall’Italia: Marocco, Ibiza, Londra, Dublino… Anche lo stesso concetto di crociera, ci immette in una dimensione di non luogo che se anche la nave sta attraccata nel porto di casa nostra (per chi abita in una località marittima, of course) per tutto il tempo della vacanza, noi ci sentiremmo comunque su di un altro pianeta. Ogni volta si torna dalle vacanza, e ci si “vanta” con i propri parenti e amici del viaggio fatto in chissà quale ‘Paradiso Terrestre’ straniero, attraverso interminabili foto tutte sfocate e sovraesposte fatte da terroristi armati di reflex che si sentono Cindy Sherman o Margaret Bourke-White  (e solo quest’ultimo argomento meriterebbe un post a parte o meglio ancora un Blog intero!)…

Ma penso a chi si vanta di millantare pseudo tour paradisiaci e vacanze da sogno in Egitto (certo, il fascino delle Piramidi) o a Madrid (come resistere al fascino del Museo del Prado?), quanto conosce la sua stessa Italia? Ogni anno flotte di stranieri invadono il nostro Paese, culla di cultura e archeologia seconda a nessuno. Cerchiamo sempre di evadere e scappare, non fermandoci neanche un istante a guardare le meraviglie che offre la nostra stessa casa. Chi conosce le bellissime Gole dell'Alcantara (forza tutti su Google a cercare XO), in terra siciliana? E chi sa che una tale meraviglia sta rischiando seriamente di sparire a causa della stessa incuria dell’uomo? L’Italia è patrimonio culturale; possedeva già una forte identità quando ancora le Americhe erano solamente terre e boschi e Pocahontas giocava a intrecciarsi i capelli!

Fermo restante che il mio concetto di vacanza è "poltrona, limonata e una caterba di dvd, blu-ray e serie tv, tante serie tv americane" è inevitabile che in questo mio primo appuntamento con la Staffetta Di Blog in Blog, dal tema "LA META DI VACANZA CHE CONSIGLIEREI E PERCHE'" voglio giocare in casa, consigliando di conoscere meglio la follia di meraviglie che il nostro Paese offre ogni giorno. E sarò ancora più campale consigliandovi di iniziare dalla Sicilia, magari con 10 ottimi motivi… Preparate il trolley e partiamo?

sabato 9 giugno 2012

La quinta stagione di True Blood ai nastri di partenza
Tutti i poster e i trailers

L'ora x per tutti i Trubbies del mondo sta quasi per scoccare. Domani debutterà finalmente la quinta stagione di True Blood, serie tv ideata da Alan Ball (American Beauty, Six Feet Under) e trasmessa dalla coraggiosa e 'sporca' HBO, ispirata (almeno inizialmente, ora quasi non più) sulla collana di romanzi del Ciclo di Sookie Stackhouse (in originale col titolo di The Southern Vampire Mysteries) ad opera della scrittrice Charlaine Harris.

A prescindere dal team di referenza, che sia il team Bill, o il team Eric, o il team Alcide, o addirittura i team "Che qualcuno uccida Tara, adesso!" e "Per favore che qualcuno doni un cervello a Jason Stackhouse, adesso!" l'attesa è per tutti uguale. Ma per spezzare l'ansia vi propongo - così ci rifacciamo gli occhi - tre teaser trailer e la moltitudine di poster promozionali per questa quinta annata di True Blood, la serie tutta sesso e vampiri che si preannuncia ancora più fantasticamente trash e sporca!


Tante sono le domande sorte durante il season finale della scorsa annata a cui, adesso, la premiere della quinta stagione sarà inevitabilmente chiamata a rispondere: e noi non aspettiamo altro!

Il resto dopo il salto...

Iniziativa per i fans del Dottore

“Letting it get to you. You know what that's called? Being alive. Best thing there is. Being alive right now is all that counts.” - The Doctor

Cardiff è pronta per la "The Doctor Who Experience", che si aprirà il 20 luglio prossimo, ma gli organizzatori richiedono un piccolo aiuto da parte dei fans più accaniti!

Il nuovo bar inaugurato appositamente per il prossimo tour del Dottore è attualmente senza un nome, e quindi si richiedono i suggerimenti dei fans per provare a trovarne uno che sia il più adatto possibile. Tutti sono invitati a suggerire un nome sia tra i commenti del post che direttamente sulla bacheca della pagina Facebook ufficiale di Doctor Who!


Non perdiamo tempo, allora! Eccovi i link...

Doctor Who (facebook)
Doctor Who post

domenica 27 maggio 2012

Il nuovo lungometraggio della Pixar, Brave, ricorda Steve Jobs

Grande riconoscimento postumo al compianto Steve Jobs che verrà ricordato nei lunghi titoli di coda del nuovo Brave (in italiano Ribelle - The Brave), l'ennesima fatica della Pixar, definendolo come 'un amico e un mentore'.

E' così, infatti, che mesi dopo la morte di Jobs, la Pixar Animation Studios - la più importante casa di produzione cinematografica specializzata in "computer generated imagery" (CGI) - ha deciso di onorare il ricordo del suo più importante proprietario.

L'ultima coraggiosa fatica della Pixar Animation Studios racconta la storia di una ragazza di nome Merida, giovane principessa scozzese figlia di Re Fergus e della Regina Elinor, alla ricerca di scoprire quale sia il proprio destino. Il The Wall Street Journal riferisce che durante i titoli di coda appartenenti ad una versione incompleta del film, delle strane creature appariranno sullo schermo ruotando attorno al nome di Jobs, che verrà descritto al pubblico come un mentore e un amico.

Questo perché Jobs, scomparso il 5 Ottobre dello scorso anno, ha contribuito a lanciare la Pixar, nata inizialmente come una divisione della LucasFilm di George Lucas, dopo averla acquistata nel lontano 1986. Brave è il primo film Pixar in uscita dopo la sua morte, ed è anche la prima volta che lo studio propone un lungometraggio interamente dedicato ad una protagonista femminile.

Il film d'animazione, previsto nelle sale statunitensi per il 22 giugno 2012 ed in quelle italiane il 5 settembre, non è l'unico film che ricorderà Jobs. Ashton Kutcher è interessato nella realizzazione di un indie biopic, e la Sony sta inoltre sviluppando un film sul co-fondatore della Apple, che si avvarrà di una sceneggiatura scritta da Aaron Sorkin - già visto all'opera su The Social Network - basata sulla biografia diventata best-seller di Walter Isaacson.



venerdì 25 maggio 2012

DI BLOG IN BLOG, presto una nuova sfida di scrittura per Illustrando un Sogno

Ho conosciuto Di Blog in Blog grazie ad una amica che mi ha passato il link al gruppo e alla relativa pagina. La cosa mi è sembrata sin da subito interessante per due motivi: prima di tutto far conoscere il proprio Blog, Illustrando un Sogno, a più persone possibili, anche perché se metti passione per un qualcosa che non è affatto retribuito e non ne riesci a ricavare neanche un briciolo di soddisfazione, l'entusiamo e la voglia di fare vengono subito a mancare.

Secondo motivo: non sottovalutiamo il piacere di conoscere nuove persone con cui potersi confrontare giornalmente su dubbi, emozioni, passioni e opinioni che si possono avere in comune o che si possono scoprire per la prima volta.

Il 'gioco' è semplice, così come dice la stessa presentazione del gruppo: di BLOG in BLOG è una vera e propria staffetta tra blogger affini, ogni mese ci sarà un tema e si raccoglieranno le adesioni attraverso il gruppo organizzativo, il giorno 15 del mese usciranno tutti i post con in calce l'elenco degli altri blogger partecipanti.

Continuando la spiegazione:

Sei un blogger e vuoi partecipare alla staffetta?

Ti spiego brevemente come funziona, poi se sei ancora interessato/a puoi chiedere l'iscrizione al gruppo apposito in calce:

di BLOG in BLOG è una vera e propria staffetta tra blogger affini, ogni mese ci sarà un tema e si raccoglieranno le adesioni attraverso il gruppo organizzativo, il giorno 15 del mese usciranno tutti i post con in calce l'elenco degli altri blogger partecipanti.

Per partecipare si devono seguire delle regoline semplici e si è liberi di decidere mese per mese se scrivere dell'argomento scelto (votato a maggioranza nel gruppo), oppure se saltare.
E allora non resta che dire 'Pronti alla sfida!'.

giovedì 24 maggio 2012

GI Joe: Retaliation improvvisamente slittato a marzo 2013

G.I. Joe: Retaliation subisce inaspettatamente un posticipo lunghissimo, che lascia slittare l'uscita del film nelle sale cinematografiche dal precedente 29 giugno 2012 al confermato 29 marzo 2013. Tutto questo, ufficialmente, per permettere alla pellicola di essere convertita per il formato 3D, un supporto ormai considerato migliore per il genere action, che garantirebbe così un ottimo ricavo economico internazionale.

In realtà sembra una mossa molto intelligente da parte della Paramount dato che l'attuale eco di The Avengers è ancora davvero molto forte, tanto da aver eclissato qualsiasi film che ha osato andargli contro, e soprattutto alla vigilia degli imminenti The Amazing Spider-Man e The Dark Knight Rises, pronti dietro l'angolo a farsi battaglia per conquistare il pubblico estivo. Spostando il sequel allora a marzo 2013, GI Joe: Retaliation può solo che giovarne. Macinando strada, anticipando così Man Of Steel, il blockbuster dell'estate 2013.

Inoltre con il merchandising - targata Hasbro - di Battleship e le action figures di The Avengers in circolazione, la Paramount avrà adesso tutto il tempo per mettere in pratica una strategia di vendita per incrementare la diffusione del merchandising di G.I. Joe: Retaliation.


Dopo il salto, godiamoci nel frattempo tutte le immagini...

mercoledì 23 maggio 2012

Il nuovo Alex Cross e il Matthew Fox che non ti aspetti.

Lo avevamo lasciato morto stecchito con Vincent ad assisterlo negli ultimi istanti di vita, dopo essersi sacrificato per il bene dell'Isola (e quando dico isola, dico LOST!), e ce lo ritroviamo adesso invece, sempre stecchito ma dopo un massiccio dosaggio di tisanoreica!

Scherzi a parte, quello che queste immagini ci mostrano è senza alcun dubbio un inquietante e irriconoscibile Matthew Fox, che abbandonato momentaneamente il palcoscenico teatrale non poteva scegliere per il suo ritorno sul grande schermo, un personaggio talmente all'opposto del boy-scout Jack Shephard.

Il regista Rob Cohen ha fatto un egregio lavoro, plasmando letteralmente il corpo di Fox per questo inedito ruolo. Chi avrebbe mai creduto che Matthew Fox sarebbe stato capace di entrare così tanto in un ruolo, arrivando ad assumere un tale minaccioso aspetto fisico? Da sempre abituati ai suoi ruoli da bravo ragazzo e dalla faccia pulita (chi ricorda Charlie il maggiore dei cinque fratelli in Party Of Five o ancora il Jack di Lost?), il ruolo dedicatogli nel nuovo capitolo di Alex Cross, spazza via qualsiasi dubbio. Siamo sicuri che Tyler Perry, sua nemesi nel film nonché nuovo 'Alex in Chief' (scelto in un secondo momento in sostituzione all'attore Idris Elba) avrà molto lavoro da fare contro lo psicopatico interpretato da Fox, che per aspetto e carattere ricorda molto l'Edward Norton di American History X.

venerdì 18 maggio 2012

Una valanga di immagini e un Extended video per Snow White and the Huntsman

Snow White and the Huntsman è tutto fuorché il classico e leggero film per famiglie, come si è invece dimostrato (con pessimi risultati) il precedente Mirror Mirror, l'altra trasposizione cinematografica che riscrive la storia di Biancaneve.

C'è davvero spazio nelle sale cinematografiche per due film basati sullo stesso argomento, ma a differenza di molti altri film che seguono le stesse linee, la versione del regista di Biancaneve e il cacciatore, Rupert Sanders, differisce drasticamente da Mirror Mirror, principalmente per un elemento fondamentale: la Regina cattiva. I due film, infatti, proprio per questo non potrebbero essere più diversi, tant'è che la versione di Julia Roberts impallidisce di fronte alla magnifica malvagità espressa dalla fantastica Charlize Theron, e le immagini che seguono lo testimoniano egregiamente.

Le immagini sono grandiose, e nonostante ci sia all'angolo il pericolo che l'incapacità di Kristen Stewart rovini paurosamente tutto lo sforso del film, tiriamo un sospiro di sollievo per la presenza della Theron e Chris Hemsworth (più quei nani) a fare da toppa all'incapacità recitativa che perseguita la Stewart (oppure è lei che perseguita noi?). Con scene di pura azione in classico stile 'Il Signore degli Anelli', il palese obbiettivo di Biancaneve e il cacciatore è fondamentalmente quello di dare un messaggio positivo a le ragazze, affermando con forza che la bellezza interiore (quella di Biancaneve e quella del Cacciatore) può facilmente superare quello che sembra essere l'effimera bellezza superficiale ed esteriore (come quella ricercata dalla Regina attraverso i bagni di caldo latte o cioccolato bianco). La bellezza esteriore tende a svanire rapidamente.

Snow White and the Huntsman - 5 Minute Extended Preview

Chris Hemsworth al cinema in ‘Snow White and the Huntsman’

Proprio sulla scia di 'The Avengers' e 'Cabin in the Woods', Chris Hemsworth è pronto a uccidere ancora in 'Biancaneve e il cacciatore' il suo prossimo film tutto azione. Spuntano adesso in rete alcuni nuovi poster dell'inedito trio formato dalla bellissima Charlize Theron (la Regina cattiva), dal Dio del Tuono Chris Hemsworth (il Cacciatore) e dall'inespressiva Kristen Stewart (Biancaneve) che speravamo tutti morta nell'ultimo capitolo di Twilight, ma evidentemente siamo solo degli illusi.

Snow White and the Huntsman è solo uno dei due tentativi - l'altro è il forse meno riuscito Mirror Mirror - di riscrivere la fiaba della bella e pallida Biancaneve. Il successo della pellicola sarà forse determinato da più fattori; naturalmente, primo fra tutti, la forte popolarità della stella Chris Hemsworth, cresciuta ancora di più dai tempi di Thor grazie al campione assoluto d'incassi The Avengers. Altro grande motivo del successo del film è la promessa che Charlize Theron e Kristen Stewart se le daranno di santa ragione. Questo non è il solito film di Biancaneve che ci si può aspettare. E meno male.


Si noti l'assenza del principe in questi manifesti, con la palese intenzione di far assumere a Chris Hemsworth il ruolo dell'unica figura maschile predominnate nella storia, anche perché per le più sognatrici, alla fine, anche un semplice cacciatore potrebbe rivelarsi un principe sotto mentite spoglie. L'hype per questa nuova versione dark di Biancaneve è molto alta, tant'è che ogni nuovo trailer pubblicato si è sempre rivelato più spettacolare di quello che lo ha preceduto.

L'attesa è davvero tanta, soprattutto dopo la delusione e il basso feedback ricevuto da Mirror Mirror, uscito poche settimane fà.

Dopo il salto, la scheda e i poster promozionali di Snow White and the Huntsman.

Arrow, nuova immagine e primo video del pilot, ad ottobre su The CW

In casa The CW deve palesemente esserci un terribile problema ormonale che fà sì che i personaggi delle serie tv debbano essere tutti necessariamente fisicati, grondanti sudore in vendita da Abercrombie, sguardo della serie "ho un terribile passato alle spalle ed ho tremendamente bisogno d'affetto che solo tu puoi colmare". Se non sono tutti così The CW non li vuole (ecco perché The Secret Circle e Ringer sono stati segati).

Eccovi allora Arrow la versione 2.0 di Freccia Verde che, dalle premesse della clip appena pubblicata, spero tanto si discosti dalla maledizione 'Smallville'!!!

The CW pubblica un interessante estratto video dal pilot di Arrow, il nuovo show in partenza per la prossima stagione televisiva. La nuova serie tv, palesemente basata sul personaggio della DC Comics Green Arrow, è il tentativo della rete di mandare in porto un nuovo supereroe, dopo i fasti di Smallville e il tonfo nell'acqua del mai commissionato Aquaman (mai altra battuta è stata più calzante!).

E, soprattutto, vede impegnato alla regia lo stesso David Nutter, già in forze ai tempi di Smallville.


Tutti i fans di Smallville hanno le ore contate! Arrow riuscirà a rimpiazzare nei cuori dell'ormonoso pubblico della CW, il vuoto lasciato da Clark Kent?


fonte: SciFiNow UK

mercoledì 16 maggio 2012

L’ANIMA DI THE AVENGERS, NATA DALLA FUSIONE DEI VENDICATORI CLASSICI CON LA VERSIONE ULTIMATE – Il commento del film.

The Avengers non è un film. The Avengers non è un semplice e ridicolo blockbuster (come può essere inteso Transformers di Michael Bay, per capirci).  

The Avengers è un sogno che diventa realtà; è il mondo che viene finalmente preso in mano da noi nerd e indirizzato verso i cancelli dell’Eden. Il film dei film che in pochissimi giorni – e quando dico pochissimi, dico meno di 7 giorni – con una formazione del tutto originale e differente da quella mostrata la prima volta nelle pagine del fumetto Marvel, ha battuto tutti i precedenti record raggiunti di Avatar e da Il Cavaliere Oscuro.

L’ANIMA DI THE AVENGERS, NATA DALLA FUSIONE DEI VENDICATORI CLASSICI CON LA VERSIONE ULTIMATE – Inizio col citare chi prima di me ha affermato che “J.J. è umano, Joss è divino”, durante una discussione sull’indubbio talento da Re Mida di Joss Whedon nei confronti del “collega” J.J. Abrams, autore di Lost, Alias e Fringe in tv e di Mission Impossible III e il reboot di Star Trek al cinema, famoso per gettare il sasso e ritirare la mano, lasciando sempre le proprie co-creazioni in mano ai propri collaboratori, passando di continuo ad altri progetti. Con scarsi risultati (chi ha detto Cloverfield? Chi ha detto Alcatraz?). Whedon è di tutt’altra pasta.

La forza vincente di The Avengers è soprattutto quella di essere stata scritta e diretta, in primo luogo, da un fan, e non da un regista qualunque. Whedon conosce bene il mezzo, ma soprattutto riesce a far diventare una pagina di fumetto una realtà tattile e tangibile. Lui stesso è in primo luogo un appassionato di fumetti (vedi Buffy, Angel, Serenity e il bellissimo Astonishing X-Men). Joss Whedon riesce a fare del metatesto linguistico un’arma a doppio taglio, e chi ha seguito Buffy The Vampire Slayer in tv lo sa perfettamente; come qualsiasi altra opera del regista, anche The Avengers è pieno di citazioni, aforismi, momenti ironici dove gli stessi personaggi “in calzamaglia” (si lo so, non tutti sono in calzamaglia, come un amico mi ha fatto puntualmente notare) non si prendono troppo sul serio come a volerci dire “ehi, siamo sempre un fumetto”, e immediatamente dopo l’azione pura e adrenalinica la fa da padrona.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...