venerdì 30 marzo 2012

The Avengers, trailer e una valanga di immagini promozionali!

Marvel Studios presenta "Marvel's The Avengers" - la squadra di Super-Eroi di tutta una vita; proseguendo le epiche avventure iniziate singolarmente sul grande schermo, prende adesso vita il team up dei migliori super-Eroi di Casa Marvel come Iron Man, L'Incredibile Hulk, Capitan America, Occhio di Falco, Thor e Vedova Nera. The Avengers è prodotto dalla Marvel Studios ed è distribuito dalla Walt Disney Pictures, basato sul team omonimo di supereroi della Marvel Comics.

Quando un inaspettato nemico emerge improvvisamente minacciando la sicurezza globale, Nick Fury, il direttore dell'organizzazione dedita al mantenimento della pace internazionale, nota come S.H.I.E.L.D., si ritrova al comando di questa squadra di eroi, la cui missione sarà quella di venire a capo dell'emergenza mondiale che rischia di causare un disatro idi proporzioni inimmaginabili. Una minaccia che vedrà in Loki, nemesi del fratellastro Thor, la causa di tutto.

Il crossover tra i migliori Super-Eroi (cinematografici) presenti sulla Terra, sta per giungere all'atteso debutto mondiale. L'Italia dovrà aspettare fino al 25 Aprile 2012 (manca quindi poco), a differenza dei cugini d'oltreoceano, la cui attesa verrà appagata soltanto il 4 Maggio.


Per chi l'attesa equivale ad una tortura, giunge in soccorso Entertainment Weekly e Best Movies Ever News, che da pochi giorni hanno pubblicato on line sui rispettivi siti una valanga di foto che riguardano l'atteso blockbuster... Tutte le immagini, per voi dopo il salto.

Buffy The Vampire Slayer Motion Comic 8x01, sottotitoli da ITASA

Giunto sul mercato europeo ma non in quello italiano il Blu-ray del Motion Comic di Buffy tVS stagione 8, presenta di conseguenza una mancanza per quanto concerne l'audio nella nostra lingua. Quindi, per chi non avesse un'ottima dimistechezza con la lingua anglofona, vengono in soccorso i fantastici ragazzi di ITASA, che con un'iniziativa molto apprezzata, oltre alle decine di serie tv che si occupano di sottotitolare, hanno iniziato a produrre e pubblicare anche i sottotitoli degli episodi in motion comic dell'ottava stagione della nostra simpatica ammazzavampiri di quartiere.






The Long Way Home (part 1)
Dopo la distruzione della Bocca dell’Inferno, il mondo è radicalmente cambiato: un tempo c’era una sola Cacciatrice, oggi ce ne sono centinaia sparse per il mondo. Buffy ne ha reclutate quasi la metà, riuscendo a creare un efficiente sistema per continuare la sua lotta contro il Male, aiutata e coordinata da Xander. Nel frattempo però anche Dawn deve abituarsi ad una condizione completamente nuova per lei; a causa dell’amore per un ragazzo sbagliato, infatti, ora la ragazza deve vedersela con un problema davvero molto grosso. Ma quello che la nuova Scooby Gang non sa è che persino l’esercito ora è contro di loro: non solo li ha schedati come terroristi, ma ha persino assoldato un alleato con grande potere e con grande sete di vendetta…

Traduzione: YSW, The Zed
Revisione: Hugin
Synch: Scooby Gang
Immagine by: BabyJenks

Sottotitoli Buffy stagione 8

giovedì 29 marzo 2012

Buffy The Vampire Slayer stagione 8, il Motion Comic

Tante serie televisive, capita ormai quasi normalmente, quando giungono alla loro conclusione televisiva, vuoi per calo di ascolti (leggasi interruzione o chiusura) oppure per una naturale conclusione della storia raccontata, provano a cambiare tipologia di media per non abbandonare del tutto i propri fans e soprattutto, per continuare su di un differente mezzo a raccontare tutte le storie che probabilmente a causa dell'alto costo di produzione non sono mai state realizzate in televisione.

E' capitato con Star Trek, Streghe, Firefly, CSI, Angel....e non ultima Buffy the Vampire Slayers.

Buffy the Vampire Slayer Season Eight è la serie a fumetti pubblicata dalla Dark Horse Comics nel periodo 2007-2011, ritenuta come la naturale prosecuzione canonica della serie televisiva creata da Joss Whedon, ne ha seguito inevitabilmente gli eventi del finale di serie, contribuendo alla fiorente collaborazione tra Whedon, Georges Jeanty, Brian K. Vaughan, Drew Goddard, Jane Espenson, Brad Meltzer, Jeph Loeb e tanti altri nella stesura delle nuove sceneggiature.


Il Motion Comic, prodotto dalla Fox Home Entertaiment, andrà a coprire i primi 19 episodi della Stagione otto e, come è esplicato dal nome, rappresenta una versione animata delle stesse tavole del fumetto; rilasciato per la prima volta su Amazon Video on Demand e su iTunes il 19 luglio 2010, la pubblicazione dei successivi episodi della stagione 8 di Buffy in Motion Comic sono conseguiti nei lunedì successivi alla prima release. I Blu-ray e i DVD della serie in Motion Comic, editi esclusivamente per la Regione-1,  sono stati pubblicati il 4 gennaio 2011, e includono un'edizione limitata da collezione accompagnata da una ristampa del primo volume dellaserie pubblicata dall Dark Horse Comic, con i disegni di Jo Chen. Il 3 ottobre 2011, ha visto la luce anche il Motion Comic per i nostri lettori Blu-ray e DVD.

Act of Valor, trailers, soundtrack e poster promozionali

Innamorarsi di un film, semplicemente dal trailer e dalla colonna sonora? E' possibile con Act of Valor.

Act of Valor, film che ha sbancato i botteghini americani, è un prodotto cinematografico nato nel 2012, diretto a quattro mani dai registi Mike McCoy e Scott Waugh e scritto da Kurt Johnstad. Uscito in America il 24 Febbraio, l'action thriller ispirato a fatti realmente accaduti è adesso in dirittura d'arrivo anche nelle nostre sale cinematografiche dal 4 Aprile 2012.

Basato su una vera missione dei Navy Seal - i protagonisti di Act of Valor, Alex Veadov, Roselyn Sanchez, Nestor Serrano, Emilio Rivera, sono reali soldati al servizio della U.S. Navy SEALs e della  U.S. Navy Special Warfare Combatant Crewmen - la tag line che accompagna il trailer del film, è chiara e sintetica:  
"I protagonisti di questo film sono veri Navy Seal. Le armi e le tattiche militari sono reali. Ad aprile vivi un'esperienza cinematografica senza precedenti. Coraggio. Lealtà. Onore. Act of Valor".
Nell'attesa dell'arrivo ufficiale al cinema, Act of Valor si offre in anteprima attraverso due trailer spettacolari e di forte impatto visivo. Accompagnati da una potente colonna sonora, che già da sola varrà il prezzo del biglietto. Se amate il genere d'azione, misto ad adrenalina allo stato pure, Act of Valor farà al caso vostro. E lo ammetto, io stesso non vedo l'ora...


sabato 24 marzo 2012

Prometheus di Ridley Scott. Trailer italiano e una valanga di immagini

Ridley Scott, regista di Alien e Blade Runner, torna al fortunato genere che ha contribuito a definire il panorama cinematografico Sci-Fi. Un ritorno, quindi alla fantascienza molto significativo.
Da giorni è stato pubblicato il meraviglioso trailer italiano di Prometheus. Scott crea così una mitologia rivoluzionaria, in cui una squadra di esploratori scopre un indizio che li condurrà alle origini del genere umano sulla Terra, risucchiandoli in un viaggio emozionante per gli angoli più oscuri dell'Universo. In quel luogo dovranno combattere una terribile battaglia per salvare il futuro della razza umana.

Ma il primo vero e grande mistero che il film dovrà svelare è la reale intenzione celata nella volontà del regista Scott: Prometheus è o no da considerare il prologo di Alien? Lo steso Damon Londelof, produttore televisivo, fumettista statunitense, nonché sceneggiatore di Lost e Star Trek prima e Prometheus adesso, afferma chiaramente: "Doveva essere il prequel di Alien. Penso che Ridley volesse spingere il film in territori più originali. L'idea era di produrre un prequel che conducesse ai film originali, invece di essere tematicamente qualcos'altro, e che contemporaneamente desse l'opportunità di presentare nuovi personaggi, era un grosso impegno. Quindi, anche se le idee del film erano grandiose, volevamo che fosse un alieno di quello stesso universo." E continua dicendo "Ridely non dirige un film di fantascienza da 25 anni, ma ora è tornato per fare il suo ultimo colpo, diciamo così".


Prometheus sin dal titolo ha la chiara dichiarazione di intenti di attingere direttamente dalla mitologia classica; da quel personaggio, Prometeo, che rubò il fuoco agli dei per darlo all'umanità, non pensando alle conseguenze dando all'uomo un "potere" così grande. Scott torna esattamente con questa metafora, chiedendo quali siano quei limiti a cui l'uomo continuamente va oltre, nonostante gli sia stato proibito.

Dopo il salto le numerose immagini pubblicate...

giovedì 22 marzo 2012

'The Wolverine': (finalmente) ufficializzata una data di uscita

Buone nuove per Wolverine. Dopo continui ritardi e un susseguirsi di cambi alla regia, The Wolverine 2 (titolo provvisorio, ndr) sembra destinato finalmente ad uscire una volta per tutte i suoi artigli.

EW ha confermato che il sequel di X-Men Origins: Wolverine, risalente al 2009, sarà rilasciato nei cinema e debutterà il 23 luglio del 2013, tant'è che la 20th Century Fox afferma senza dubbi ed è ragionevolmente sicura che le riprese del sequel di Wolverine inizieranno quest'anno.

Poco meno di un anno fa, Darren Aronofsky (The Wrestler, Il Cigno Nero) accettò inizialmente di dirigerne il progetto, non nascondendo però che la prospettiva di una lunga permaneza sul set del film in Giappone, lo preoccupava non poco dato che lo avrebbe tenuto lontano dalla sua famiglia per troppo tempo. Quindi nel giugno dello scorso anno, venne chiamato James Mangold (Cop Land, Ragazze Interrotte, Quel treno per Yuma, Innocenti Bugie) che sostituì Aronofsky ritiratosi dal progetto; ma ulteriori e successivi ritardi hanno slittato la data di inizio del film al 2012.

Hugh Jackman, nel frattempo, ha recentemente concluso il suo impegno a Broadway che lo ha visto protagonista assoluto di un one man show, ed è attualmente preso dalle prove per l'adattamento sul grande schermo di Les Misérables, diretto da Tom Hooper, la cui produzione avrà inizio a marzo.

Attendiamo quindi nuove notizie. Join us.


fonte: Entertainment Weekly

'Arrow': First Look di Stephen Amell nei panni di Freccia Verde

Entertainment Weekly pubblica in esclusiva la prima foto di Stephen Amell (Hung, Private Practice), nei panni di Freccia Verde, il protagonista di Arrow il prossimo pilot commissionato dalla The CW e ufficiosamente in partenza per la prossima stagione televisiva. Quello che EW dice dell'immagine esclusiva, è un rapido "is not what we expected", ovvero non è quello che si aspettavano.

O per meglio specificare, forse EW si aspettava da questo nuovo progetto qualcosa di qualitativamente inferiore e più ruffiano nei confronti del taget giovanile che caratterizza il Network; Amell, appare indossando il costume di Frecia Verde, disegnato dallo stilista, tre volte premio Oscar, Colleen Atwood; la posa è statica e priva di azione, ma parla più di qualsiasi tipo di movimento.

L'immagine mostra un Freccia Verde contemplativo. E' pensieroso. Già il poster promozionale svetta su di un livello qualitativo molto alto, sembra quasi - in senso buono - uno di quesi manifesti dei blockbuster estivi.. Lo scorso febbraio, Thom Sherman, che sta a capo del progetto di questa nuova serie, disse in esclusiva ad EW che i fan del fumetto saranno deliziati da un pilot "molto provocante, sofisticato e all'avanguardia."


Dello stesso parere ed entusiamo è David Nutter, produttore esecutivo di Arrow nonché il regista che si occuperà del pilot, che in un comunicato stampa fa eco alle parole di Thom Sherman. Infatti Nutter afferma che: "Quando ho diretto l'episodio pilota di Smallville, sapevo chiaramente che il fine sarebbe stato quello di definire un Clark Kent riconoscibile,  un personaggio in cui il pubblico avrebbe facilmente identificato la figura dell'eroe. Arrow è uno show differente - più dark e con un taglio più duro - ma l'idea centrale sarà la stessa. Stiamo creando un mondo reale e credibile in cui Oliver Queen possa fare cose incredibili. E l'immenso talento di Colleen Atwood nel confezionare questo costume, riflette questo sforzo".

fonte: Entertainment Weekly

lunedì 19 marzo 2012

Ben Hibon e la "Storia dei Tre Fratelli" in Harry Potter e i Doni della Morte parte 1

Chi ha visto lo scorso anno al cinema Harry Potter e i Doni della Morte parte 1, avrà avuto il piacere di vedere che ad un certo punto della storia, quando Hermione Granger, la strega babbana, spiega ai compagni Harry e Ron la fiaba de "La Storia dei Tre Fratelli", racchiusa nel libro "Le fiabe di Beda il Bardo", lasciatole in eredità da Silente, le parole della strega vengono improvvisamente accompagnate da una bellissima e visionaria sequenza grafica, che trasforma in immagini le gesta dei tre fratelli svelandoci i veri segreti de I Doni della Morte, che costituiscono anche il titolo di questa ultima parte della saga.


L'autore e l'artefice di questa perla di animazione è un Artista che nel campo della computer grafica rappresenta ormai un nome di rilievo e molto apprezzato: Ben Hibon. Sfogliando un vecchio numero della rivista Dark, comprato da poco con alcuni altri arretrati della testata, mi imbatto proprio in una breve ma interessante intervista che la rivista ha fatto all'artista, proprio nel periodo di uscita di Harry Potter e i Doni della Morte, parte 2... L'incontro di Hibon con la saga di Harry Potter avviene proprio nel 2010, quando il produttore David Heyman e il regista David Yates proposero a Ben una collaborazione per progettare e creare una scena molto particolare per l'ultimo capitolo cinematografico della saga del mago più famoso al mondo: Harry Potter And The Deathly Hallow/Harry Potter e I Doni Della Morte. Ben si è quindi occupato di dirigere la scena lunga tre minuti, che racconta la "Storia dei Tre Fratelli". La bellissima sequenza, completamente animata, è stata poi completata in post-produzione dalla Framestore London. E il risultato, l'ecellente risultato, lo si è visto proprio al cinema.

Cliccate sull'immagine per visionare il bellissimo corto animato.


Dopo il salto, la breve intervista fatta a Ben Hibon dalla rivista Dark, e altro ancora del lavoro passato di Hibon.

venerdì 16 marzo 2012

Johnny Depp e Tim Burton ancora insieme per Dark Shadows. Il trailer ufficiale.

Johnny Depp torna al cinema con un'accoppiata vincente: un personaggio eccezionale (Barnabas Collins) e Tim Burton a dirigerlo dietro la macchina da presa, per l'ennesimo ed eccentrico, film gotico.

Dopo che le foto di un Johnny Depp pallido ed emaciato, provenienti direttamente dal 17° secolo, per molti mesi non hanno fatto altro che continuamente accrescere la nostra voglia di curiosità riguardo l'ultimo progetto cinematografico dell'attore, adesso, finalmente, giunge sul web il primo trailer per Dark Shadows. Pochi minuti che bastano per comprendere la meraviglia che presto uscirà al cinema. Il trailer ci mostra uno sposalizio perfetto tra immagini veloci ed esaltanti con una colonna sonora che strappa più di una volta il sorriso; tutte caratteristiche che vanno ad esaltare la presentazione di un character come Barnabas Collins!!!


Depp interpreta il vampiro Barnabas Collins, risvegliatosi nel 1972, dove verrà accolto da una famiglia composta da star del calibro di Michelle Pfeiffer, Helena Bonham Carter e Chloe Moretz; Dark Shadows è il remake di una vecchia soap opera trasmessa in America dalla ABC dal 1966 al 1972, creata da Dan Curtis, scenegiatore e produttore televisivo apprezzato soprattutto per aver diretto la pluripremiata serie televisiva The Winds of War/Venti di guerra, creata e trasmessa succesivamente a Dark Shadows.

Dark Shadows è un progetto cinematografico in cui Johnny Depp ha creduto appassionatamente sin dall'inizio e, come molti già sapranno, dopo film come Edward Scissorhands, Ed Wood, Sleepy Hollow, Charlie and the Chocolate Factory, Corpse Bride, Sweeney Todd e Alice in Wonderland sancisce l'ennesima collaborazione, l'ottava, tra l'attore e il regista dark/gotico per definizione come Tim Burton.

Con grande attesa e entusiasmo, il film sarà distribuito nelle sale statunitensi e italiane a partire dal 11 maggio 2012.

Dopo il salto la trama, i personaggi e alcune immagini.

mercoledì 14 marzo 2012

The Walking Dead - Adventure Game è adesso disponibile per PlayBook e Kindle Fire.

The Walking Dead: Dead Reckoning è un gioco di avventura online ispirato alla famosa e omonima serie tv The Walking Dead, già disponibile per piattaforme Android, fruibile sia per la Free Kindle Fire, che per Blackberry Playbook App. Infatti sia Amazon.com che Blackberry stanno distribuendo il gioco attraverso le loro app store.

Potrete quindi già da adesso scaricare l'app, iniziando il vostro gioco di ruolo e di avventura, proteggendo e servendo il mondo indossando i panni dell'ufficiale Shane Walsh, il protagonista del gioco interattivo, in questo particolare episodio on line che racconta il prologo, visibile già sulla AMCtv.com, della serie TV The Walking Dead.


Clicca qui per scaricare l'App per Kindle Fire...

Clicca qui per scaricare l'App per Blackberry Playbook...

fonte: SpoilerTV 

a seguire, dopo il salto, alcune immagini...

martedì 13 marzo 2012

Glee: The Music, Volume 4

Glee: The Music, Volume 4 è il quinto album (in ordine di pubblicazione) della colonna sonora interpretata dal cast del musical Glee, la serie televisiva, che è in onda su Fox negli Stati Uniti e su Fox Italia (canale 111 di Sky) nel nostro Paese. E 'stato rilasciato il 26 novembre 2010, dalla Columbia Records e propone alcune delle cover sentite nei primi nove episodi della seconda stagione. L'Executive production di questo Volume 4 è stata curata da Dante Di Loreto e Brad Falchuk e tutti i brani presenti nell'album sono stati rilasciati come singoli. Glee: The Music, Volume 4 è anche stato nominato per un Grammy Award (2011) nella categoria Best Compilation Soundtrack for Visual Media. Come già detto, i brani dell'album coprono otto dei primi nove episodi della seconda stagione; infatti le canzoni esibite nel quinto episodio dedicato esclusivamente al musical The Rocky Horror Show, 2x05 The Rocky Horror Glee Show/The Rocky Horror Glee Show, ha dato vita a un ep album, in titolato Glee: The Music, The Rocky Horror Glee Show contenente esclusivamente le canzoni dell'omonimo episodio e pubblicato per la prima volta nell'ottobre del 2010.

L'album precede la successiva pubblicazione di Glee: The Music, The Christmas Album, rilasciato il 16 novembre 2010, che conterrà in esclusiva le canzoni dello speciale natalizio. L'attrice Gwyneth Paltrow, guest star in un episodio, compare anche in questa raccolta nel brano Forget You, la versione censurata del singolo del 2010, dell'artista Cee Lo Green, Fuck You.







I brani presenti nel quarto Volume (dopo il salto):

Glee: The Music, Volume 3 Showstoppers

Glee: The Music, Volume 3 Showstoppers è il terzo album soundtrack della famosa serie televisiva americana Glee, che raccoglie nuovamente le interpretazione dell'intero cast dello show. L'album contiene i rimanenti brani, dall'episodio tredici in poi, della seconda metà della prima stagione di Glee, fatta eccezione per gli episodi 1x15 Come Madonna/The Power of Madonna e 1x22 Le Regionali/Journey to Regionals, infatti le canzoni di questi due episodi hanno dato vita alle rispettive raccolte ufficiali, e sono state pubblicate in due album prodotti appositamente per i due eventi: Glee: The Music, The Power of Madonna e Glee: The Music, Journey to Regionals. Il Volume 3 di Glee è stato rilasciato per la prima volta il 18 maggio 2010, pubblicato in due differenti edizioni, disponibili per i fans: uno standard edition contenente 14 delle canzoni sentite nella seconda parte della stagione, mentre l'altro è uscito in una Deluxe Edition, contenente 20 canzoni.  

Glee: The Music, Volume 3 Showstoppers ha debuttato al numero 1 della Billboard 200, vendendo 136.000 copie nella prima settimana. Il 21 novembre del 2010, è stato annunciato che l'album ha vinto il premio Favorite Soundtrack of the Year agli American Music Awards.









I brani presenti nel terzo Volume, versione Deluxe (dopo il salto):

Glee: The Music, Volume 2

Glee: The Music, Volume 2 è il secondo album soundtrack della serie televisiva Glee; l'album contiene la seconda tranche di alcune delle canzoni che i protagonisti della serie hanno cantato tra gli episodi da nove a tredici, sempre della prima stagione dello show. La seconda raccolta è stata rilasciata per la prima volta, in Australia, il 4 dicembre 2009 dalla Columbia Records; diventando immediatamente disco di platino in Canada e in Australia, e disco d'oro nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Anche questo Volume 2, come accaduto già alla prima parte, ha ricevuto delle recensioni contrastanti da parte della critica; le positive hanno soprattutto elogiato la voce di alcuni membri del cast come Lea Michele, Amber Riley e Kevin McHale.

Ma anche questa volta non è stata risparmiata l'aspra critica che accosta le covers pubblicate in questa seconda raccolta a mere e semplici esibizioni da karaoke, ritenendo il secondo volume di Glee musicalmente debole.Tutti i brani sono stati rilasciati come singoli dopo essere prima stati eseguiti nei vari episodi della serie, con l'eccezione di "Don't Make Me Over", presente nell'episodio 1x11 Capellografia/Hairography solo nella sua versione strumentale.






I brani presenti nel secondo Volume (dopo il salto):

Glee: The Music, Volume 1

Glee: The Music, Volume 1 è la colonna sonora di debutto dal cast del musical Glee serie televisiva, che va in onda su Fox (americana e italiana, quest'ultima canale 111 di Sky) dal settembre 2009. La compilation propone alcune delle cover ascoltate nei primi nove episodi della prima stagione, e viene rilasciata per la prima volta, in America, il 2 novembre 2009 dalla Columbia Records e dalla 20th Century Fox Television Records. L'album ha ricevuto parecchie recensioni contrastanti da parte della critica; da una parte molte lodi per alcune esibizioni di alta levatura, dall'altra una forte critica che paragona le varie cover e meri e futili esercizi da karaoke. Il disco è andato al numero uno nella classifiche degli album più venduti in Irlanda e nel Regno Unito, e ha raggiunto la posizione numero tre in Australia e la numero quattro in Canada e negli Stati Uniti. E in oguno di questi cinque paesi è diventato disco di Platino.

Il resto dei brani ascoltati in Glee e non inclusi nel primo volume sono stati rilasciati come singoli digitali. Il singolo con cui ha debuttato il cast, è una cover dei Journey: "Don't Stop Believin '", entrata direttamente nella top five di molti Paesi e che ha venduto oltre un milione di copie negli Stati Uniti. Altre cover di enorme successo sono anche stati singoli come  "Somebody to Love" dei Queen, "Sweet Caroline" di Neil Diamond e "Defying Gravity" direttamente dal Musical Wicked. Tutte covers le cui versioni sono state esibite nel Glee Live! In Concert!, il tour promozionale che ha fatto girare i membri del cast di Glee per tutta l'America. L'album, nel 2011, ha guadagnato una nomination per i Grammy Award for Best Compilation Soundtrack Album for a Motion Picture, Television or Other Visual Media.

 I brani presenti nel primo Volume (dopo il salto):

sabato 10 marzo 2012

Jean "Moebius" Giraud, 8 maggio 1938 – 10 marzo 2012

E' morto Jean Giraud, alias Moebius
Il disegnatore e sceneggiatore di fumetti francese aveva 73 anni


di Chiara Rancati

PARIGI - Jean Giraud, morto all'età di 73 anni dopo una lunga malattia, è stato tra i disegnatori e sceneggiatori di fumetti più noti, conosciuto con lo pseudonimo di Moebius.

Era nato a Nogent sur Marne, alle porte di Parigi, nel 1938. Studente dell'Ecole des Art appliquees, a soli 18 anni aveva iniziato a disegnare la sua prima striscia a fumetti, 'Frank e Jeremie', per il magazine Far West. Il tema western rimase tra i suoi favoriti per tutti gli anni Sessanta, quando insieme allo scrittore belga Jean Michel Charlier diede vita a uno dei suoi personaggi più noti, il tenente Blueberry.

Lo pseudonimo 'Moebius' nacque nel 1963, quando Giraud iniziò a disegnare per il magazine satirico Hara-Kiri. Dopo un decennio di silenzio, nel 1975, lo utilizzerà per i lavori con tema fantascientifico e fantasy che gli daranno nuova fama internazionale, pubblicati dalla rivista Metal Hurlant, che lui stesso aveva creato. Negli anni, Giraud ha collaborato con numerose figure chiave della letteratura e del cinema di animazione, dallo scrittore Alessandro Jodorowsky al cartoonist giapponese Hayao Miyazaki, con cui nel 2004 realizzò una mostra alla Monnaie di Parigi.


Lo Stato francese gli aveva assegnato numerosi riconoscimenti: nel 1985 l'allora ministro della Cultura Jack Lang lo aveva incoronato 'miglior artista delle arti grafiche', e il presidente Francois Mitterrand lo aveva insignito dell'Ordine delle arti e delle lettere; tre anni dopo, le Poste transalpine realizzarono un francobollo celebrativo della sua opera.



Aveva spesso collaborato alla produzione di film di fantascienza: tra questi Tron, Alien, Abyss e Il quinto elemento. Ha tra l'altro disegnato costumi e scenografie per una produzione cinematografica tratta dal romanzo Dune di Frank Herbert, mai realizzata, che avrebbe dovuto essere diretta da Jodorowsky, idee confluite poi nell' Incal. Ha collaborato con il regista René Laloux per creare il film animato Les Maîtres du temps (1982) tratto da un romanzo di Stefan Wul.


 fonte: ANSA

The Walking Dead Volume 10 - Ciò Che Diventiamo

The Walking Dead, vol. 10: Ciò che diventiamo.
(The Walking Dead, book 10: What We Become) raccoglie gli albi originali dal nr. 55 al nr. 60, è stato pubblicato in USA nell'agosto 2009 e in Italia nel settembre 2011.

Trama: Il primo albo si apre con Rick che sogna Carl che sta per essere investito e la moglie, Lori, che dopo aver parlato con lui si trasforma in uno zombie. Il gruppo di sopravvissuti si è accompato in una campagna, lungo la via per Washington (il gruppo di Abraham è più propenso a campeggi mobili piuttosto che residenze statiche, visto il rischio di "greggi" di zombie). Rick dà il cambio ad Abraham nel fare la guardia, e tira fuori il telefono trovato nel paesino; riprende a dialogare con la voce immaginaria di Lori. È tanto intento nella conversazione che decide di coprire anche il turno di Glenn che al mattino confessa a Rick di aver avuto la sensazione di averlo visto parlare al telefono. Rick ovviamente nega. Durante un raid nel paese vicino si imbattono in uno stuolo di zombie, ed Eugene resta affascinato da come alcuni di essi, seppure così deboli da non riuscire neppure a muoversi da terra, continuino a volerlo mordere. Durante il fuoco della sera Eugene e Rick parlano delle rispettive esperienze sugli zombie e rick racconta li ha sempre divisi in due tipi: i vaganti (roamer) e gli imboscatori (lurker). L'albo si conclude con la tetra immagine di Maggie impiccata.
Nel secondo albo Glenn, atterrito dalla visione di Maggie, tenta disperatamente un massaggio cardiaco mentre Abraham è risoluto a volerla sparare per evitare diventi uno zombie. Glenn tira un pugno ad Abraham e Rick gli punta una pistola in testa. Dopo pochissimi istanti Maggie si riprende ma non ha intenzione di parlarle del suo gesto suicida con Glenn. Dale e Andrea, nella loro tenda, parlano della situazione e dei gemelli che Donna ed Allen gli hanno affidato. Conclusasi la vicenda di Maggie, Abraham, carico di rabbia, avverte Rick di non puntargli mai più un'arma o non esiterà ad ucciderlo; Rick lo rassicura, dicendo che se mai dovesse ricapitare lui non esiterà a spararlo. Michonne, all'indomani, ringrazia Rick per aver avuto la forza di fermare Abraham e, di fatto, salvato Maggie. Mentre Rick va verso il bosco un imboscatore lo afferra; Abraham esita per un attimo a sparare ma alla fine, smosso dall'urlo di Rick, salva la vita al compagno ma poi si ritira pensieroso. Rosita lo trova e lui le confessa di provare forte rabbia per Rick e per come l'ha trattato. Le chiede di aiutarlo e di far sì che non uccida di nuovo.
L'albo 57 inizia con Rosita e Abraham che si baciano. Il gruppo decide di rimettersi in marcia mentre Dale e Andrea lamentano di non riuscire più a viaggiare sul cassone del camion di Abraham, dato che ormai le temperature si sono raffreddate. Le riserve si stanno assottigliando e Rick decide di andare nella sua città, che è relativamente vicina a dove si sono fermati. Abraham va con lui. Carl si unisce alla spedizione. Una volta giunta la notte i tre si accampano all'aperto ma vengono assaltati da tre predoni che dopo averli minacciati con le armi ed aggrediti decidono di violentarli. Hanno intenzione di cominciare dal piccolo Carl. Rick, ormai temperato dai lunghi mesi di violenza, morde a morte uno dei teppisti e gli strappa il coltello mentre Abraham riprende il suo fucile e spara ad un altro. Manca l'ultimo predone, quello che stava tenendo Carl, che capito perfettamente con chi ha a che fare implora pietà. Rick non sente ragioni, deve morire. Abraham protegge il piccolo Carl, evitando veda le scene della carneficina. L'albo si chiude con Abraham che, giunto il mattino, in lacrime, decide di raccontare a Rick come ha perso la famiglia.
L'albo 58 riprende il racconto di Abraham che confida a Rick che sua moglie e sua figlia sono state stuprate di fronte a suo figlio da un gruppo di suoi compagni sopravvissuti, mentre lui era in spedizione; una volta saputo il fatto lui ha sterminato i responsabili ma lasciando che i suoi vedessero la scena. Moglie e figli, terrorizzati dalla violenza di Abraham, decisero di abbandonarlo durante una notte. All'alba, cercandoli attorno, trovò moglie e figlio sbranati dagli zombie (racconta di aver trovato pochi resti e ciò giustifica il perché non si fossero "risvegliati"), e la figlia divenuta uno zombie. La uccise con un colpo in testa. Rick, che ha perfettamente compreso il tipo di cambiamenti comportamentali di cui parla Abraham dovuti all'invasione di zombie, racconta la vicenda di Martinez e di come l'abbia ucciso a sangue freddo. Poco dopo Carl si risveglia e dice di aver visto tutto durante la carneficina dei predoni e di non essere turbato da questo; ciò che lo preoccupa è che a volte teme che il padre non gli voglia bene. Rick lo rassicura. Intanto al campo, dopo che Michonne ha ucciso qualche zombie, si decide di razionare il cibo e tenere un inventario. Rick e i suoi sono arrivati intanto in città e, come agli inizi, Rick viene colpito da una badilata proprio di fronte alla casa di Morgan. È Morgan, e dopo aver riconosciuto Rick scoppia in lacrime. Entrando a casa Morgan mostra Duane, il figlio, ormai trasformatosi in uno zombie e legato alla parete. Sotto di lui ci sono dei resti umani, evidenza che Morgan ha deciso di nutrire il figlio. Rick suggerisce a Morgan di seguirli e abbattere il figlio zombie. Morgan prende la pistola e spara un colpo mentre gli altri sono ormai tornati in auto. Dirà di aver ucciso il figlio; l'ha in realtà solo liberato dalla catena.
L'albo 59 vede Rick, Morgan, Abraham e Carl andare verso la stazione di polizia dove Rick lavorava per recuperare qualcosa. Morgan è totalmente immerso nei suoi pensieri disperati e da segni di instabilità scusandosi poi con i compagni. Nella strada di ritorno i quattro si fermano per trascorrere la notte ma apparentemente nessuno riesce a chiudere occhio. Il mattino seguente, la strada, rivela qualcosa di drammatico: c'è un gregge di zombie immane che blocca il ritorno. Nel cercare di superarlo Rick è letteralmente sommerso da vaganti e, senza accorgersene, si schianta su un'altra auto. I tre, miracolosamente, riescono a venire fuori dalla mischia incolumi e corrono disperati inseguiti dai non-morti.
Nell'albo 60 il gruppo di Rick decide di non percorrere la strada principale, onde evitare di condurre il gregge nell'accampamento degli altri. Vanno in una casa per poi uscire dalla porta nel retro, sperando di riuscire così ad ingannare gli zombie e far credere loro che siano stazionari la. Intanto Dale, Andrea e i gemelli hanno trovato una casa accogliente nei pressi dell'accampamento e Dale manifesta la sua intenzione a non muoversi più. Mentre Dale e Andrea chiacchierano uno dei gemelli uccide e sviscera un gattino. Poco dopo Rick, Abraham e gli altri giungono all'accampamento ed avvertono Glenn e gli altri che devono scappare immediatamente perché un gregge immenso li sta raggiungendo. Maggie spiega che Dale e Andrea sono andati in una casa nei paraggi. Raggiunta la casa Dale mostra riluttanza a muoversi e li rassicura dicendo che, restando immobili e in silenzio, potrebbero riuscire ad evitare l'assalto. Eugene lo ammonisce che con tutti quegli zombie è quasi inevitabile che almeno uno, anche per sbaglio, cozzi sulla sua casa, e quello zombie richiamerà involontariamente altri zombie verso di lui nella convinzione che ci sia cibo. Andrea, Dale e i gemelli vanno con loro, ma Dale è piuttosto scettico e dice ad Andrea che la colpa di quanto successo è di Rick che ha attratto il gregge da loro.
  • Il tema centrale, "ciò che diventiamo", viene ripreso ancora meglio nel volume successivo ("Temi i cacciatori/Fear the hunters") ed indica quella capacità di agire in modo spietato e cinico se necessario, senza alcuna remora. Questa modifica comportamentale, come si capirà, non è stata imposta tanto dagli zombie in sè, quanto dalla follia di molti sopravvissuti che obbligano, chi voglia salvarsi, a eliminarli per migliorare le possibilità di sopravvivenza. In questo caso l'unica soluzione per risolvere i conflitti diventa la morte del "nemico", perché abbassare la guardia lasciandolo vivo espone ad ulteriori rischi che, in condizioni già di base inaccettabili, non ci si può permettere. Questa capacità Rick la considera la principale possibilità di riuscire a sopravvivere, tanto da affermare che chi ne è sprovvisto diventa immancabilmente uno zombie.

fonte: Wikipedia

The Walking Dead Volume 9 - Qui Restiamo

The Walking Dead, vol. 9: Qui restiamo
(The Walking Dead, book 9: Here We Remain) raccoglie li albi originali dal n. 49 al n. 54 ed e stato pubblicato nei Stati Uniti d'America nel gennaio 2009, e in Italia nel maggio 2011.

Trama:
Il primo dei 6 albi (49-54) si apre con Michonne che fa piazza pulita di "vaganti" non-morti nei pressi della prigione. La ragazza trova delle impronte e si mette alla ricerca di Rick e di suo figlio che intano cercano di raccogliere le idee mentre si incamminano verso un paesino desolato. I due, dopo aver steso qualche vagante (i vari gruppi di sopravvissuti chiamano ciascuno in modo diverso gli zombie), si impossessano di una abitazione e si apprestano a trascorrere la notte. L'indomani mattina Rick, a causa della ferita all'addome, è privo di sensi ed il bambino è colto dal panico. Il secondo albo si apre con Carl che sentendo il padre lamentarsi, teme sia diventato uno zombie e gli punta la pistola. Il piccolo prova ad assistere il padre ma cede ad una improvvisa crisi di nervi interrotta dal rumore degli zombie sulla porta. Il bambino ha la meglio sui vaganti e l'albo si conclude con Rick che, stremato dal dolore, dice al figlio di stare molto male. Il terzo albo vede Rick ormai in via di miglioramento ed insieme a Carl va in giro per il paese... improvvisamente, solo Rick, sente squillare un telefono e risponde ad una misteriosa donna sopravvissuta con cui stabilisce un contatto giornaliero. Girando per le campagne attorno scoprono un sopravvissuto che si è suicidato offrendosi in pasto agli zombie che, per loro fortuna, ha lasciato un'auto con carburante e delle scorte sul ciglio della strada. I due decidono di andare a caccia per provare ad avere del cibo più fresco rispetto ai soliti prodotti in scatola. A fine dell'albo Rick scopre che la voce nel telefono è in realtà Lori, ma comprende che è una sua allucinazione dato che l'apparecchio è anche staccato dalla presa. Nel quarto albo padre e figlio, con l'auto recuperata, decidono di mettersi in marcia e nel cammino ritrovano Michonne che si unisce al gruppo. I tre sono alla ricerca della fattoria di Hershel ma si rendono conto di aver perso l'orientamento; il problema è presto risolto quando Glenn e Maggie sopraggiungono verso di loro coi cavalli. Nel quinto numero, giunti nella fattoria, scoprono che qui hanno trovato rifugio anche Dale e Andrea oltre a Sofia ed ai gemelli. Rick e Michonne confessano reciprocamente di immaginare dialoghi ad alta voce con i rispettivi compagni, per sfogo e per ottenere rassicurazioni. A fine fumetto fanno la loro comparsa tre nuovi personaggi, giunti alla fattoria in cerca di provviste: Abraham, Rosita ed Eugene. C'è una breve collutazione tra i due gruppi di sopravvissuti che si appiana rapidamente. Eugene dà delle informazioni utili a Rick e ai suoi circa l'inopportunità di utilizzare armi da fuoco qualora si resti sedentari in una certa zona, dato che questo attira gli zombie presenti in un certo raggio dal luogo del rumore. Abraham racconta che loro tre sono diretti a Washington per una missione importante, ed Eugene spiega di essere uno scienziato ben informato su cosa stia avvenendo agli zombie. Nel sesto albo il prologo vede Eugene continuare a raccontare il suo coinvolgimento in un progetto di mappaggio genico utile a fini bellici (parla di malattie mirate contro certi gruppi umani); tira fuori un baracchino da cui sostiene di potersi mettere in contatto con Washington, e rivela di aver già contattato vertici nella capitale, che a detta sua dovrebbe essere sicura e potenziata. Abraham e Andrea vengono alle mani, ed Andrea rimedia un colpo col calcio del fucile. Abraham a questo punto, per cercare di convincere ulteriormente Rick e i suoi spiega di aver perso la sua famiglia a causa degli zombie. Dopo aver dimostrato, nella pratica, l'insensatezza dell'uso di armi da fuoco quando sono presenti pochi zombie, il gruppo di Abraham convince Rick e la sua fazione a seguirli ed unirsi al loro viaggio.
  • Il titolo del volume "qui restiamo" è volutamente antitetico rispetto alla realtà del fumetto, in cui i protagonisti vengono prima sblazati fuori dal carcere, poi fuggono dal paesino desolato e depauperato, infine vanno anche via dalla fattoria di Hershel alla ricerca di una città sicura.
fonte: Wikipedia

The Walking Dead Volume 8 - Nati Per Soffrire

The Walking Dead, vol. 8: Nati per soffrire
(The Walking Dead, book 8: Made to Suffer) raccoglie gli albi originali dal nr. 43 al nr. 48, è stato pubblicato in USA nel giugno 2008, e in Italia nel dicembre 2010.

Trama: Un breve flashback riporta la narrazione al momento subito successivo all'aggressione del Governatore da parte di Michonne (vedi vol. 6). In fin di vita per la gravità delle mutilazioni ricevute, l'uomo viene soccorso dai suoi fedeli. Grazie all'aiuto di Bob, un ex ufficiale medico alcolizzato, il Governatore sopravvive miracolosamente alle sue tremende ferite: senza un braccio, evirato, senza un occhio, l'uomo recupera poco alla volta la sua forza fisica, spinto da un accecante desiderio di vendetta nei confronti della gente di Grimes. Lascia passare del tempo, viene a sapere che Martinez, il suo infiltrato nel gruppo di Rick, è stato scoperto e ucciso. Prepara la sua gente all'imminente battaglia: utilizzando un mix di carisma e bugie demagogiche convince tutti di essere esposti ad una terribile minaccia, fomenta odio collettivo, paura e voglia di rivalsa descrivendo Rick e gli altri come feroci assassini. Nonostante il furto delle munizioni dal deposito della guardia nazionale e l'uccisione di altri suoi uomini, il Governatore sa controllare la propria collera, e attende con astuto tatticismo che arrivi il momento giusto per attaccare, in modo che l'assalto alla prigione sia imprevisto e devastante.
Il racconto torna al presente, quando al grido del Governatore: "Uccideteli tutti!", il suo sercito apre il fuoco sul cortile della prigione, falciando prima i Vaganti che si assiepano intorno al recinto e poi arrivando a colpire anche i rifugiati. Dalla torre di guardia i proiettili infallibili sparati da Andrea mietono molte vittime nelle fila del Governatore. Rick, che dapprima ha mandato le donne e i bambini a rifugiarsi nei sotterranei, accorre in aiuto ai suoi amici rimasti intrappolati fuori, sdraiati a terra nella speranza di non essere raggiunti dal fuoco nemico. I colpi di Andrea scoraggiano gli assalitori, che dopo molte perdite si ritirano per riorganizzarsi. Oltre ad Andrea, che è stata presa di striscio alla fronte, sono rimasti feriti anche Alex e lo stesso Rick: quest'ultimo in modo molto grave, essendo stato raggiunto da un proiettile all'addome. Alice estrae la pallottola e Patricia dona il sangue per una trasfusione, ma le condizioni dell'uomo appaiono critiche. Mentre è incosciente, Lori e Carl, disperati, si stringono al capezzale di Rick.
Intanto Dale decide di approfittare della tregua per allontanarsi con il camper, e mettere in salvo alcuni dei bambini (i gemelli e Sophia) e Andrea. Anche i neosposi Glenn e Maggie chiedono di unirsi a lui, mentre tutti gli altri sono pronti a resistere e non vogliono saperne di partire. Michonne convince Tyreese a tentare un blitz contro l'esercito del Governatore, per prenderli alla sprovvista e uccidere quanti più avversari, in modo da spaventarli e spingerli a ritirarsi. L'iniziativa ha scarso successo, perché l'uomo viene quasi subito catturato e Michonne data per morta. Quando Rick si riprende, nonostante la gravità delle sue condizioni torna ad unirsi agli altri per organizzare la resistenza, e solo in quel momento apprende della partenza del gruppo che ha seguito Dale: lo sconforta soprattutto la perdita di un cecchino come Andrea. Di lì a poco l'esercito nemico torna ad avanzare. Il Governatore mostra Tyreese pesto ed incatenato, e minaccia di giustiziarlo davanti a tutti se entro pochi minuti Rick e i suoi non si saranno arresi lasciandolo entrare nel recinto della prigione. Rick vorrebbe salvare l'amico, ma sa di non poter cedere a quel tremendo ricatto. Di fronte al rifiuto degli assediati, il Governatore non esita a decapitare il prigioniero.
Michonne però non è morta, e nello stesso momento sferra un nuovo sanguinoso attacco alle retrovie degli attaccanti. La tregua è finita, il Governatore è inarrestabile: il suo nuovo assalto al penitenziario è devastante e definitivo. Il carro armato apre una breccia nella doppia recinzione. Nel corso della sparatoria che segue, il primo a morire è Alex; poi è la volta di Patricia, e poi di Billy, che viene falciato tra le braccia del padre. Intanto Alice copre coraggiosamente la fuga verso l'esterno di Rick e della sua famiglia, ma viene prima ferita e poi freddata dal Governatore stesso, che la giustizia a sangue freddo per il suo tradimento. Nel frattempo il camper di Dale è tornato indietro, per dare manforte: molti colpi di Andrea vanno a segno, finché il veicolo non viene travolto da un camion.
Viene il turno di Hershel: l'anziano patriarca, mentre stringe il corpo senza vita del figlio più giovane, china il capo rassegnato di fronte alla spietata ed inarrestabile sete di sangue del Governatore. Di fronte alla sua inutile esecuzione, la gente di Woodbury comincia ad esitare e a dubitare del loro leader. Ma sono le morti di Lori e della piccola Judith, falciate mentre stanno cercando di varcare le recinzioni dietro a Rick e Carl, a rovesciare la situazione. Una donna reagisce con rabbia a quell'ennesimo barbaro assassinio, e finalmente rivolge la pistola contro il suo folle comandante: colpito a morte, il Governatore finisce tra le fauci degli "Azzannatori", la cui orda sta ormai invadendo tutto il cortile del carcere facendo scempio anche della gente di Woodbury, che ormai senza guida inizia a ritirarsi. Rick, che ha assistito sgomento all'uccsione di Lori e di Judith, ha continuato ad esortare Carl a correre, per garantire la salvezza almeno a lui. Solo quando sono ormai lontani dal penitenziario e dalle orde di Vaganti, il bambino si accorge disperato che la mamma e la sorella non sono più con loro.
  • Questo ottavo volume costituisce un punto di svolta radicale nella struttura narrativa della serie. In conseguenza dell'assalto del Governatore al penitenziario, oltre al Governatore stesso muoiono Lori, Tyreese, Herhsel, Billy, Patricia, Alex, Alice e la piccola Judith. È incerta la sorte di Dale e Andrea, di Sophia e dei gemelli, di Glenn e Maggie, che erano sul camper travolto, e infine di Michonne. Rick, rimasto con Carl, è gravemente ferito. Viene abbandonato il penitenziario che ha rappresentato un rifugio sicuro per i protagonisti fin dalla conclusione del secondo volume.
fonte: Wikipedia

The Walking Dead Volume 7 - La Calma Che Precede

The Walking Dead, vol. 7: La calma che precede
(The Walking Dead, book 7: The Calm Before) raccoglie gli albi originali dal nr. 37 al nr. 42, è stato pubblicato in USA nel settembre 2007, e in Italia nel settembre 2010.

Trama: Matrimoni, nascite, funerali. Eventi di vita quasi normale, che caratterizzano anche l’esistenza di Rick Grimes e dei suoi amici asserragliati nella loro prigione-rifugio durante un periodo di tregua e di relativa tranquillità, anche se normalità e tranquillità sono concetti che in un mondo invaso da voraci morti viventi vanno rivisti attraverso il filtro dell’incubo e della disperazione.
Hershel celebra dunque le nozze della figlia Maggie e di Glenn, alla presenza dell’intera sparuta comunità. Appena uniti, i due ragazzi, che condividono il desiderio di avere presto un figlio, non esitano a partecipare con Tyreese, Michonne, Axel e Andrea ad una pericolosa spedizione esterna, alla ricerca di armi nel fantomatico deposito della guardia nazionale dove si era rifornita la gente di Woodbury. Lo scopo è quello di rinsaldare le proprie difese, in vista di un possibile futuro assalto da parte della soldataglia del Governatore. La spedizione ha successo: vengono trovate armi e munizioni, e anche generi alimentari, un camion e del carburante. Il gruppo deve però sostenere un sanguinoso conflitto a fuoco con una pattuglia di Woodbury, durante il quale Glenn, colpito al petto da una fucilata, si salva solo grazie alla tuta antisommossa che indossa.
Intanto nella prigione arriva il momento della nascita di Judith, la figlia di Lori. La donna, che nei giorni precedenti ha trovato il coraggio di parlare a Rick del rapporto avuto con Shane, salvo scoprire che il marito aveva già intuito tutto quanto, supera bene il parto anche grazie alla professionale assistenza offerta da Alice, che si è preparata al meglio per quel difficile momento. La giovane infermiera deve subito fronteggiare anche un’altra emergenza: durante una sortita notturna per rifornirsi di carburante insieme al giovane Billy, Dale è stato azzannato ad una caviglia da una dei Vaganti. Solo l’immediata amputazione della gamba sotto il ginocchio evita all’uomo il letale contagio. Nei giorni successivi, Dale fatica ad adattarsi alla sua menomazione e guarda con malcelata invidia al rapporto di amicizia che sta sorgendo tra Andrea e Tyreese, senza sapere che quest’ultimo, in realtà, ha iniziato una ben più intima e focosa relazione con Michonne. Quest'ultima, nonostante la sua ombrosa solitudine, sembra trovare sollievo dagli orribili traumi del suo passato quando si perde tra le braccia dell’uomo. In seguito, Andrea ed Hershel costruiscono un'improvvisata protesi di legno per Dale, il quale in questo modo riprende poco alla volta a camminare e sembra ritrovare un briciolo di serenità.
E infine arriva anche una nuova, grave perdita. La latente depressione di Carol induce ancora una volta la donna a commettere il suicidio, questa volta purtroppo con successo: lasciata la piccola Sophia in custodia di Lori e dell'amichetto Carl, la donna si concede prima ad un ultimo, disperato rapporto sessuale con l’inconsapevole Billy. e poco dopo si getta consapevolemente tra le grinfie di una Vagante, che non esita ad azzannarla con ferocia. Solo l’infallibile pistola di Andrea evita a Carol la pena della trasformazione in zombi. Sophia, rimasta orfana, cade in uno stato quasi catatonico, dal quale nemmeno l'affetto di Carl sembra poterla far emergere.
Superato anche questo brutto momento, alla comunità di Grimes rimane un ultimo breve momento di quiete. Poi, mentre si stanno assaporando con soddisfazione i rigogliosi risultati delle coltivazioni di Hershel, compare all'orizzonte un esercito bellicoso, pronto all’attacco. Come temuto, si tratta della gente di Woodbury. In testa allo schieramente, un carro armato comandato dallo stesso redivivo Governatore, che lancia un terribile ordine alle sue truppe: “Uccideteli tutti!”.

fonte: Wikipedia

The Walking Dead Volume 6 - Questa Vita Dolorosa

The Walking Dead, vol. 6: Questa vita dolorosa
(The Walking Dead, book 6: This Sorrowful Life) raccoglie gli albi originali dal nr. 31 al nr. 36, è stato pubblicato in USA nell'aprile 2007, e in Italia nel settembre 2009.

Trama: Rick, ancora convalescente in infermeria, riceve la visita di Martinez, uno degli uomini della guardia privata del Governatore, da cui era stato inizialmente catturato; l'uomo si mostra sinceramente sconvolto nel vedere l’amputazione della mano del prigioniero.
Intanto nell’arena di Woodbury si prepara un nuovo combattimento, ma Eugene, uno dei gladiatori, ha appena assassinato il suo usuale sfidante Harold, per vendicarsi delle gravi ferite ricevute durante il loro ultimo scontro. Il Governatore decide allora di far scendere nell’arena Michonne, lasciandola armata della sua katana. Ma la donne, una volta in scena, non si sottomette alle regole del "gioco". Resa ormai folle dalle torture subite, uccide immediatamente il suo avversario e decapita tutti gli zombi in campo. Il Governatore è furibondo per questa svolta, che ha suscitato costerno e polemiche tra il pubblico.
Intanto Rick e Glenn vengono liberati da Martinez, che ha messo fuori combattimento le guardie che li sorvegliavano: l’uomo ha scelto di ribellarsi alle regole dittatoriali del Governatore, e si dichiara disposto a far fuggire i prigionieri da quell’inferno e a unirsi alla loro comunità. I tre liberano Michonne, che è stata nuovamente imprigionata in attesa di conoscere la nuova punizione esemplare che le verrà comminata dal Governatore come ritorsione per la sua ennesima ribellione. Anche il dottor Stevens, insieme alla sua giovane assistente Alice, è esasperato dal clima di follia e di terrore che infesta la gente di Woodbury, per cui vuole unirsi alla fuga di Rick e dei suoi. Ma appena sono usciti dalle recinzioni protettive, il povero medico viene morso e ucciso da uno zombi.
Michonne non è ancora pronta a partire: deve consumare la sua vendetta. Lascia andare avanti gli altri e, tornata nella cittadina, si introduce nell'appartamento del Governatore, dove infierisce a lungo e spietatamente su di lui, mutilandolo senza tregua e lasciandolo in condizioni disperate. Dopodiché si ricongiunge con Rick e gli altri cinque fuggiaschi, che percorrono a ritroso il cammino verso il penitenziario. Nell’oscurità del bosco vengono accerchiati e aggrediti da un’orda di zombi e si salvano a stento. Arrivati finalmente in vista del carcere, scoprono sconvolti che il cancello è aperto e il cortile interno del loro vecchio rifugio è stato nuovamente invaso dai Vaganti. Tra i cadaveri, trovano anche il corpo di Otis. Per fortuna però tutti gli altri loro amici sono incolumi, dopo essersi rifugiati all'interno degli edifici. Non resta allora che iniziare l'ennesima estenuante opera di “pulizia” del perimetro interno della prigione.
Rick riabbraccia infine i suoi cari, che restano shoccati nel vedere l’amputazione che ha subito. Glenn ritrova Maggie: il loro amore è ormai forte, al punto che il ragazzo rovista tra le carcasse degli zombie abbattuti finché non trova un anello con cui chiedere ad Hershel di concedergli la figlia in sposa. L'anziano agricoltore acconsente felice, senza più nessuna esitazione, adesso che gli rimangono in vita solo più due figli, Billy e Maggie.
Rick intanto scopre che il loro liberatore, Martinez, è misteriosamente scomparso. Intuisce solo in quel momento di essere caduto vittima di un inganno: fingendosi loro amico, Martinez in realtà ha messo in scena la loro liberazione, per scoprire l’ubicazione della prigione e tornare a riferirla al suo vero mandante, il Governatore. Rick, sebbene stremato dalle fatiche dei giorni precedenti, si mette sulle tracce del traditore, e dopo averlo raggiunto, non esita ad ucciderlo senza pietà. Più tardi confessa il suo gesto assassino a Lori, ammettendo di essere cambiato, di essere divenuto spietato e pronto a tutto. Poco dopo, durante una riunione con il resto del gruppo, Rick espone a tutti gli orrori vissuti a Woodbury e avverte gli amici che quello del Governatore è un rischio tutt’altro che scongiurato. L'appuntamento con lui e la sua gente è solo rinviato...

fonte: Wikipedia

giovedì 8 marzo 2012

The Avangers, in anteprima lo storybook

Comic Book Movie è riuscito a entrare in possesso dello storybook, un libro che accompagnerà l’uscita del film al cinema di Avengers, e che è ovviamente farcito di foto e dettagli sulla trama.

Sembra però che la censura degli studios sia intervenuta per tagliare la fuga di materiale, ma ormai le informazioni svelate stanno già facendo il giro del mondo. Per chi non vuole anticipazioni non vada oltre. Naturalmente, do per scontato che conosciate già i protagonisti della vicenda

Il film inizia con Capitan America che viene recuperato dal ghiaccio e scongelato. Occhio di Falco viene assegnato come guardia del corpo del Dottor Selvig (che è stato chiamato a studiare il Tesseract ovvero il Cubo Comico). Loki viene sulla Terra (in qualche modo) e prende il controllo di Occhio di Falco e Selvig, aiutandolo a scappare dalla base SHIELD in Germania. Vediamo che Tony Stark accetta di partecipare al Programma Vendicatori proprio per studiare meglio il Cubo Cosmico. Poi vediamo sulla plancia dell’ Helicarrier, la gigantesca portaerei volante, Capitan America, Iron Man, l’agente Coulson, Nick Fury, Bruce Banner e la Vedova Nera. Lo SHIELD sta finanziando il Dott. Banner per le ricerche sulle radiazioni Gamma emesse dal Cubo Cosmico. A causa della sommossa in Germania ordita da Loki, Cap e Tony Stark si recano lì catturando il Dio. Una volta giunto alla base entra in scena Thor deciso a riportare Loki ad Asgard per fargli rispondere dei suoi crimini. Così Iron Man e Capitan America lo fanno ragionare con la classica arte oratoria dei supereroi, ovvero pestoni a destra e manca. Alla fine Loki è di nuovo prigioniero, sennonché inizia a dire al Dottor Banner che la gabbia dove è rinchiuso in realtà era destinata a Hulk…

Il sito Comicblog conclude qui le rivelazioni sul film degli Avengers, ma sembra non siano destinate a concludersi.

fonte: Comicblog

martedì 6 marzo 2012

Marvel: Avengers Alliance, il gioco su Facebook.

Da qualche giorno è attivo su Facebook l'ennesimo gioco/applicazione a cui gli utenti vengono contnuamnete invitati ad aderire e giocare. Ma in questo caso non sto parlando dell'ennesimo stupido giochino quali sparabolle, campi da arare o sims di quart'odine. Ma sto parlando di Avengers Alliance, una sorta di GDR molto simpatico e gradevole, con una grafica adatta per il social network che lo ospita, e con dei disegni di raccordo veramente interessanti.

L'utente è invitato a impersonificare un agente scelto dello SHIELD; la missione è quella di assemblare e guidare una squadra di eroi per proteggere la città di New York da una sconosciuta e oscura minaccia. Ad un certo punto ci viene suggerito di coinvolgere anche i propri amici per trasformarli in alleati per aumentare il proprio potere e salvare il mondo da supercriminali. Tutto questo è Marvel: Avengers Alliance.

Il tutto è edito da Playdom, autore di altri minigiochi sempre presenti su Facebook. Accedi al gioco adesso.

Saziamoci a metà, in attesa del evro e proprio grande evento: il mega colossal sui Vendicatori, The Avengers, in uscita il prossimo 4 maggio!


Dopo il salto, alcune immagini.

Marvel's The Avengers, il nuovo Trailer Ufficiale in HD

The Avengers è senza ombra di dubbio il primo colossal supereroistico!


(post pubblicato da Marte su comicsblog.it)
La pellicola, targata Marvel, sarà rilasciata dopo il 4 maggio 2012, quindi con un piccolo ritardo rispetto i primi annunci per le cause che vi abbiamo già spiegato in un articolo anticipato da una simpatica foto di Stan Lee sul set al fianco di Capitan America. lo spettacolo è dietro le porte! Nel nuovo trailer ci vengono mostrate numerose scene inedite che sponsorizzano ancor meglio il prodotto, esaltando lo spirito dei lettori già consapevoli dell’importanza di questo film-evento. Per adesso è lo spot pubblicitario più completo e dove si concede il giusto spazio a tutti i personaggi, compreso un Bruce “HulkBanner (interpretato da Mark Ruffalo), un po’ trascurato nei precedenti video. Gustatevi quanto rivelato fino ad oggi del lavoro di un appassionato Joss Whedon e del suo cast stellare: Robert Downey Jr. (Tony Stark), Chris Hemsworth (Thor), Chris Evans (Steve Rogers), Jeremy Renner (Clint Barton), Mark Ruffalo (Bruce Banner), Scarlett Johansson (Natasha Romanoff), Clark Gregg (Phil Coulson), Samuel L. Jackson (Nick Fury), Cobie Smulders (Maria Hill), Tom Hiddleston (Loki) e Stellan Skarsgard (Erik Selvig).

Il nuovo trailer fa crescere a dismisura le aspettative. E’ convincente da tutti i punti di vista e sarà uno spettacolo avvincente per gli occhi e per il cuore di tutti noi lettori Marvel che saremo catapultati in un vero e proprio sogno, un fumetto in movimento, dove si muovono i più grandi supereroi di tutti i tempi!


fonte: Comicsblog

lunedì 5 marzo 2012

SCHEDA: CAPITAN AMERICA

Capitan America (Captain America), il cui vero nome è Steven Rogers (detto Steve), è un personaggio dei fumetti creato da Joe Simon e Jack Kirby nel 1941, pubblicato dalla Timely Comics (in seguito Marvel Comics).

Detto affettuosamente "Cap", nonché "Sentinella della Libertà" (poiché incarna gli ideali di libertà e giustizia del popolo statunitense) e "Leggenda Vivente" (in quanto fonte di ispirazione per tre generazioni di eroi), è un supereroe tra i più famosi e longevi.

Il personaggio è nato come elemento di propaganda durante la seconda guerra mondiale, dove rappresentava un'America libera e democratica che si opponeva ad un'Europa imperialista e bellicosa, ed ebbe un grande successo di pubblico; tuttavia con la fine del conflitto perse la sua popolarità, nonostante un (vano) tentativo di riciclarlo come cacciatore di comunisti durante i primi anni della guerra fredda.

Quando, nel 1964, Stan Lee decise di riprendere il personaggio (nel numero 4 della serie Avengers), lo privò di quegli elementi nazionalistici che aveva in origine ma lo ripropose donandogli una sensibilità e un'umanità tutta nuova, e molto spesso le sue storie venivano utilizzate per denunciare le differenze sociali e la corruzione presenti nella società americana, a rappresentare una sorta di "coscienza" reale dell'America.

Wizard Magazine ha inserito Capitan America alla 7ª posizione nella Top 200 Comic Book Characters of All Time, ovvero la classifica dei 200 migliori personaggi dei fumetti di sempre.

sabato 3 marzo 2012

Ann Nocenti su True Blood comics

La notizia è di quelle capaci di far saltare sulla sedia anche il più compassato appassionato di comics e di serial televisivi statunitensi.
Dopo avere infatti già dedicato a True Blood tre miniserie, la IDW ha annunciato proprio in questi giorni l'uscita a maggio del numero uno di una serie regolare dedicata alle avventure di Sookie, Bill il vampiro e compagnia orrorifica. Ma non è tutto, perché, se i disegni della collana saranno appannaggio di Michael Gaydos (Alias), a curarne i testi sarà un team composto da Ann Nocenti e Michael McMillian (l'attore che in True Blood interpreta il reverendo Steve Newlin, già noto nel mondo dei fumetti come creatore di Lucid) con il contributo del produttore della serie, Alan Ball.

Tantissima, come era prevedibile, la curiosità di vedere i personaggi del serial targato HBO, ormai entrati nel cuore di milioni di telespettatori, riletti da una sceneggiatrice dalla personalità fortissima come Ann Nocenti, che i Marvel fan ricordano soprattutto per la miniserie Longshot e, ancora di più, per un cruciale e controverso ciclo di Devil degli anni '80, quello per intenderci in cui esordì Typhoid Mary.

fonte: Paninicomics

MARVEL UNIVERSE VS. WOLVERINE candidato ai Bram Stoker Awards

Se una malattia dividesse il mondo in due fazioni, da che parte starebbero gli eroi, con i predatori o con le prede? Questo l'inquietante punto di partenza di MARVEL UNIVERSE VS. WOLVERINE, miniserie pubblicata negli States lo scorso anno scritta da Jonathan Maberry (che aveva già affrontato la tematica in un'altra mini, MARVEL UNIVERSE VS. PUNISHER, di cui questa rappresenta una sorta di prequel) per i disegni di Laurence Campbell e Lee Loughridge.

Un'opera senz'altro di grande livello, il cui spessore è stato certificato ufficialmente qualche giorno fa, quando è stata ufficializzata la sua candidatura ai prestigiosi Bram Stoker Awards – i premi Oscar dell'horror – nella categoria Best Graphic Novel.

Già vincitore di alcuni Stokers in virtù della sua attività di scrittore, Maberry ha accolto la candidatura con soddisfazione: “Volevamo che fosse un fumetto horror prima ancora che di supereroi”, ha dichiarato, “ed è proprio per questo motivo che ha attirato l'attenzione dei membri dell'Horror Writers Association”, gli organizzatori del premio.

In attesa del 31 marzo, data in cui verranno annunciati i vincitori, non possiamo che rivolgere agli autori il nostro più sentito in bocca al lupo, ricordandovi – come annunciato a Mantova Comics – che pubblicheremo in Italia MARVEL UNIVERSE VS WOLVERINE a luglio.

fonte: Paninicomics

X-Men: Preludio a Scisma in edicola e fumetteria

Si può già trovare, da fine febbraio, in tutte le edicole e fumetterie il numero speciale degli X-Men, X-Men: Preludio a Scisma. Chi lo ha letto però, sostiene che in realtà di falso preludio si tratterebbe; infatti, sul sito di Comicsblog, si può chiaramente leggere:
"è proprio il titolo originale scelto dalla Marvel a richiamare apparentemente il maxi-evento futuro, non curante del fatto che nella storia non sussistono elementi concreti o di novità utili a porre le basi che porteranno alla “divisione bellicosa” degli stessi X-Men. Tolta questa parentesi grigia, resta un numero da collezionare, anche per la presenza di un team di artisti come Roberto De La Torre, Andrea Mutti, Will Conrad e Clay Mann che hanno trattato compatti i vari episodi, con uno stile non troppo diversificato, pur adattandosi alle singole vicende trattate da Jenkins. Lo sceneggiatore, infatti, ha prodotto una storia riflessiva, ricca di tensione, tutta basata su una analisi certosina di personaggi principali come Wolverine e Magneto, descrizioni tutte collegate da un unico filo conduttore: il ruolo di capo gruppo rivestito da Ciclope. Jenkins non ci svela quale tremendo nemico ha portato caos e paura tra i pochi mutanti rimasti e riunitisi in Utopia. Il senso di terrore si percepisce dalla prima all’ultima pagina e le scelte finali dei protagonisti, prese dopo un duro scontro nervoso, non sembrano mettere in evidenza una frattura determinante nel gruppo. Al contrario si rinnova l’intesa tra Ciclope e Logan, coloro che possiamo definire i leader moderni dei mutanti. C’è profumo di Fear Itself tra le pagine e non del promesso Scisma. Dopotutto l’opera si risolve come un grande riassuntone della vita di personaggi e situazioni, utile ad accostarci a quello che sarà un evento difficile da accettare, ma quasi scontato."
DATI TECNICI: 
X-MEN PRELUDIO A SCISMA MARVEL WORLD
17×26, B., 96 pp., 
col. MARVEL ITALIA 
Disponibile dal 23/02/2012 
prezzo: € 4.30. 
All’Interno: La quiete prima della tempesta… o forse no? Scisma, il nuovo grande evento mutante destinato a cambiare per sempre le sorti degli X-Men, è dietro l’angolo. Un’ombra aleggia sui pochi mutanti rimasti: il pericolo di un dissidio interno e, soprattutto, la sensazione di una minaccia incombente… nonostante la prudenza del leader Ciclope. Il veterano Paul Jenkins, accompagnato alle matite da Roberto De La Torre, Andrea Mutti, Will Conrad e Clay Mann, punta i riflettori su alcuni degli X-Men più amati in vista dell’imminente catastrofe.


fonte: Comicsblog

venerdì 2 marzo 2012

The Walking Dead Volume 5 - La Miglior Difesa

The Walking Dead, vol. 5: La miglior difesa
(The Walking Dead, book 5: The Best Defense) raccoglie gli albi originali dal nr. 25 al nr. 30, è stato pubblicato in USA nel settembre 2006.

Trama: Durante ulteriori esplorazioni del blocco A, Glenn trova delle tute anti-sommossa che sembrano offrire protezione anche nei confronti delle aggressioni da parte dei "Vaganti" (come ormai tutti chiamano gli zombi). Viene organizzata una sortita fuori dal recinto allo scopo di spillare carburante dal serbatoio delle automobili rimaste nel parcheggio esterno, e con quello provare a riattivare il generatore del carcere. Durante l'uscita viene avvistato un elicottero perdere quota e scomparire nei boschi vicini. Con indosso le nuove tute, Glenn e Rick, a cui si unisce Michonne, partono alla ricerca di eventuali sopravvissuti dell'elicottero, incuranti del fatto che mancano poche ore al tramonto. Per far prima Glenn rimette in moto un'auto, attività che lo conduce a confessare a Rick di non essere nuovo al furto di vetture. Quando la macchina resta impantanata, i tre proseguono a piedi finché trovano quel che resta dell'elicottero. Chiunque sia scampato all'atterraggio di fortuna, è stato prelevato e portato via da altri sopravvissuti, sopraggiunti da chissà dove. Il terreno, coperto di impronte, ne rivela la direzione.

The Walking Dead Volume 4 - La Forza del Desiderio


The Walking Dead, vol. 4: La forza del desiderio
(The Walking Dead, book 4: The Heart's Desire) raccoglie gli albi originali dal nr. 19 al nr. 24, è stato pubblicato in USA nel novembre 2005.

Trama:
Mentre i ribelli Dexter e Andrew, aiutati da Patricia, sono fermamente decisi a cacciare il gruppo di Rick Grimes dal rifugio del penitenziario, Otis, figlio di Hershel, sta tentando di raggiungerli quando si fa sbadatamente circondare dagli zombie che assediano il carcere. L'uomo sarebbe spacciato se nel frattempo una nuova sopravvissuta, Michonne, armata di due affilate spade, non si facesse coraggiosamente largo tra i morti viventi per salvargli la vita.
Intanto, all'interno del recinto, le cose stanno precipitando: dal "Blocco A", finora mai esplorato e incautamente aperto da Dexter e Andrew per procurarsi le armi con cui tentare il loro blitz, fuoriesce una nuova famelica ondata di zombie. Per salvarsi da quell'attacco imprevisto, Dexter deve per forza riconsegnare parte delle armi anche ai suoi prigionieri e durante lo sterminio dei mostri, Rick non esita ad approfittarsi della situazione: fingendo si tratti di un colpo accidentale, punta la sua pistola contro Dexter e lo uccide. Thyreese ha notato il gesto dell'amico, ma decide inizialmente di non rivelare nulla agli altri, come Rick aveva fatto con lui quando aveva furiosamente ucciso Chris, il fidanzato della figlia. Più tardi tuttavia si confronta con Rick, e gli fa notare come la sua condotta sia in contrasto con le nuove regole che lui stesso ha da poco introdotto: chi uccide, deve morire. Alla fine dello scontro, Andrew si arrende e fugge fuori dal recinto. Mentre dall'esterno arrivano Otis e Michonne: quest'ultima viene accolta tra i sopravvissuti, ma durante la notte le viene chiesto di rimanere chiusa in una cella, finché non siano ben chiare a tutti le sue intenzioni.

The Walking Dead Volume 3 - Al Sicuro Dietro le Sbarre

The Walking Dead, vol. 3: Al sicuro dietro le sbarre
(The Walking Dead, book 3: Safety Behind Bars) raccoglie gli albi originali dal nr. 13 al nr. 18, è stato pubblicato in USA nel maggio 2005 e in Italia nel gennaio 2008.

Trama: Con l'ingresso nel carcere, i sopravvissuti capeggiati dall'ex poliziotto Rick Grimes sono ancora ben lontani dall'aver ritrovato un po' di serenità e di tranquillità. Prima occorre liberare il cortile e gli interni della prigione dai molti zombi che vi si aggirano, poi riparare la triplice recinzione, perché nessun altro mostro entri. Ma soprattutto c'è da fare i conti con le zone oscure dell'animo umano e con la follia che domina le azioni degli uomini stessi, anche quelli in apparenza più miti e saggi.
Nel refettorio del penitenziario vengono trovati vivi quattro detenuti: Axel, un motociclista condannato per rapina a mano armata, Thomas, un contabile reo di frode fiscale, Andrew, un ex-drogato e spacciatore, e infine Dexter condannato per aver ucciso la propria moglie. È proprio Axel a mostrare ai nuovi arrivati le ricche risorse alimentari e le molte comodità del luogo: l'unico locale ancora non utilizzabile è la palestra, ancora piena di morti viventi. La presenza dei detenuti non piace a tutti: Lori, in particolare, non tollera di lasciarli circolare liberamente in mezzo a loro e ai loro bambini.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...